Blog

district food comunicazione integrata

Come evitare di “sprecare” una buona idea: il caso “District Food” e la comunicazione integrata

Un progetto imprenditoriale brillante e potenzialmente vincente non darà mai i risultati attesi senza una comunicazione appropriata.

Lo sanno bene gli ideatori di District Food, un format innovativo per lo sviluppo e la valorizzazione della filiera agroalimentare siciliana: un unico luogo che riunisce i produttori di eccellenze locali, per creare nuove opportunità di business e dare la possibilità ai prodotti tipici del territorio di beneficiare di diversi canali distributivi. Un’ottima opportunità anche per i consumatori che possono riscoprire le buone tradizioni e la cultura del cibo acquistando prodotti sicuri e di alta qualità, realizzati con materie prime rigorosamente garantite dalla tranciabilità a km 0.

Abbiamo incontrato il cliente quando il progetto era ancora in uno stadio primordiale, quando era ancora “solo” una buona idea. Abbiamo studiato e analizzato ogni minimo dettaglio di quella che fin da subito ci è sembrata un’iniziativa molto promettente. Ci è stato chiesto un supporto per comunicare, in maniera efficace ed efficiente, l’iniziativa immobiliare agli operatori potenzialmente interessati a far parte del nuovo distretto agroalimentare.

Siamo così partiti dalla creazione del logo per poi mettere in piedi un intero progetto integrato per comunicare in maniera univoca, coordinata e, soprattutto, coerente con gli obiettivi prefissati. Una brochure sfogliabile per raccontare, pagina dopo pagina, il progetto District Food, i vantaggi per gli attori coinvolti (produttori e consumatori), la planimetria della struttura con tutti gli spazi a disposizione per le aziende, la mission e la vision aziendale, il target di riferimento e tutti gli argomenti in grado di avere un buon appeal per gli operatori del settore agroalimentare.

brochure4
brochure5

Il sito (guardalo qui), dal canto suo, è la versione on line della brochure, arricchita ulteriormente con approfondimenti, video e apposito form da compilare per entrare nella rete commerciale.

web

Hai in mente di lanciare una nuovo progetto o un’attività imprenditoriale? Bene, sappi che questo è il momento giusto per pianificare una buona strategia di comunicazione. Non aspettare di “lanciare” la tua impresa o correrai il rischio di arrivare troppo tardi. Valuta insieme a noi le tempistiche giuste e non farti cogliere impreparato dal successo. Contattaci!

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

Google-My-Business

Ecco come Google My Business può aiutarti a far decollare la tua impresa

Oggi vogliamo parlarvi di uno strumento, completamente gratuito e messo a disposizione da Google, che potrà aiutarvi a fare la differenza nella vostra strategia di local marketing. Parliamo di Google My Business.

Ve lo abbiamo ripetuto tantissime volte: qualunque sia la vostra attività, farsi trovare immediatamente da chi vi cerca su Google è fondamentale. Google My Business è ideale in tal senso perché garantisce alla vostra attività commerciale un’identità pubblica visibile immediatamente su Google. Per questo noi dedichiamo molta attenzione a questo strumento ogni volta che curiamo la strategia web dei nostri clienti.

ArriGoogle My Business Bifviamo subito al sodo così da capire di cosa stiamo parlando. Prendiamo l’esempio pratico di Bif, una grill house e hamburgeria gourmet nel cuore di Catania. Ogni qual volta che qualcuno cercherà informazioni in merito a Bif su Google troverà alla destra  dei risultati di ricerca una grande colonna che salta subito all’occhio.

All’interno di questa colonna (di cui vedete uno screen qui a sinistra) c’è praticamente tutto quello di cui un potenziale cliente ha bisogno: foto, indirizzi, numeri di telefono, mappa per arrivare al locale, orari di apertura e chiusura, ultimi eventi, recensioni, link ai canali social e al sito web. Il valore aggiunto è che tutte queste informazioni sono immediatamente disponibili, in un colpo d’occhio. Senza che l’utente debba fare click ulteriori, senza attendere i tempi di caricamento di un sito web. Naturalmente a patto che la scheda Google My Business sia compilata a regola d’arte e abbia tutti i collegamenti necessari.

Inoltre, considerata la sua dimensione e la sua posizione, la scheda Google My Business cattura immediatamente l’attenzione mettendo in secondo piano tutti gli altri risultati di ricerca. È il modo migliore per catturare in pochi secondi un cliente, soddisfarlo rispondendo a ogni sua domanda in un batter d’occhio e garantirsi un contatto o una visita.

Pensa alla scheda Google My Business come a un piccolo sito web (a volte può essere anche più efficace) che, tra l’altro, puoi creare autonomamente, senza avere competenze tecniche e senza l’aiuto di nessuno specialista. Ti consigliamo però di affidarti a degli specialisti della comunicazione per rendere questo strumento davvero efficace. Da parte nostra possiamo garantirti tutta la specializzazione certificata di Google Partners.

Parliamone insieme.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

sito Guercio

Oltre il classico sito web: come adattare il layout ai tuoi punti forti

Il sito è la punta dell’iceberg di ogni strategia web che si rispetti. In questo spazio è possibile inserire tutte le informazioni necessarie, utilizzare lo storytelling per coinvolgere il visitatore, puntare sulle call to action per spingerlo all’azione. Parliamo di tante informazioni che devono essere scritte bene e organizzate nel migliore dei modi. Per questo è fondamentale creare un giusto layout grafico che, oltre ad essere bello, debba essere funzionale. Come? Gerarchizzando tutte le informazioni e le evidenze così da rendere il processo di fruizione del sito efficace e piacevole.

Chiaramente, in questa considerazione, entrano a gamba tesa tutti i trend del momento. Esistono infatti le mode anche nei siti web. Le linee attuali, in termini di design e di organizzazione dei contenuti, prevedono quasi sempre una prima parte con una vetrina/slider, una sezione di icone per presentare i servizi e delle immagini in dei box per “raccontare” i prodotti. E il tutto in delle ampie fasce che occupano, ognuna, una buona parte dello schermo. Questo “schema” funziona, quasi sempre. Inoltre è assai duttile perché si adatta praticamente ad ogni tipo di business.  Non bisogna però rimanere ingabbiati in degli schemi preconfezionati, nonostante siano funzionali.

Il layout deve poter valorizzare la tua azienda e i suoi punti forti. Per questo va cucito addosso come un vestito. Spesso anche rompendo gli schemi o andando fuori dal classico seminato.

Un esempio può essere il sito che abbiamo realizzato per il Gruppo Guercio (guardalo qui: www.gruppoguercio.it), un’ azienda specializzata in ingegneria dei materiali. L’esigenza principale era quella di far vedere i loro lavori: talmente magnifici e iconici da rappresentare la massima espressione della loro identità. Per questo, per il loro sito, abbiamo pensato a una struttura 100% full screen che presenta una maxi immagine per ogni clic. Ogni volta che provi a scrollare con il mouse, il sito non si abbassa ma ti propone una nuova immagine a tutto schermo.

Una visione nuova e d’impatto. Che ne pensi?

Vuoi realizzare un sito che colpisca? Parliamone insieme.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

reattiva_google_partner

Reattiva è partner di Google: ecco tutti i vantaggi per te

Chiunque offra prodotti e servizi – a tutti i livelli – ha tra gli obiettivi principali quello di raggiungere quante più persone possibili. Persone che, idealmente, possano diventare clienti. E qual è il luogo in cui si trovano tutte queste persone, quello dove incontrarle in massa? Semplice: Google.

C’è un problema però: come avrete intuito, Google è un luogo decisamente affollato e si rischia di perdersi. Per capirci: un utente che cerca “dentisti a Palermo” si trova a confrontarsi con oltre 7 milioni di risultati. Troppi. il punto chiave quindi è solo uno: essere tra i primi dieci o, ancora meglio, il primo tra questi risultati. Sembra difficile, e lo è. Ma è assolutamente possibile, specie se ci affida a dei professionisti.

In rete, troverai migliaia di “persone” pronte a prometterti il primo posto del motore di ricerca. Ne troverai pochissime, però, in grado di fornirti quella che, nel linguaggio del marketing (ci perdonerete, ma questa è la nostra materia), si chiama supporting evidence, ovvero un supporto tangibile e misurabile a questa promessa. Nel nostro caso, la supporting evidence è firmata addirittura da Google.

Siamo infatti felici di annunciarvi che da oggi Reattiva è partner di Google, il più importante motore di ricerca del mondo, quello più utilizzato, quello in cui i tuo clienti ti cercano ogni giorno. La certificazione Google premia la competenza della nostra agenzia e il tempo impiegato nell’aggiornamento continuo. Conosciamo tutti i trucchi per portarti in vetta ai risultati di ricerca. Sappiamo come ottimizzare le risorse per farti raggiungere dal numero più possibile di clienti. E non siamo i soli a dirlo: te lo dice anche Google.

Questo è uno dei nostri modi per garantirti quegli standard qualitativi elevati che abbiamo sempre promesso e, chiaramente, mantenuto.

Vuoi arrivare in vetta? Parliamone insieme.

tudia packaging marmellate - reattiva

Se è di qualità si vede: l’importanza del packaging trasparente

Avete presente quando vi trovate davanti agli scaffali di un supermercato e, nonostante ci siano decine di confezioni dello stesso prodotto, c’è sempre quel packaging che riesce a catturarvi in un secondo? Perfetto, significa che la strategia di marketing e comunicazione adottata dal brand ha funzionato.

Le grandi imprese, ma anche e soprattutto le piccole e medie aziende, hanno sempre più difficoltà a comunicare con forza e impatto all’interno del punto vendita, per distinguersi dai competitor e farsi scegliere o riconoscere dal consumatore. Le scelte d’acquisto sono spesso poco razionali e più influenzate dal coinvolgimento emotivo. Ma un packaging ben fatto, oltre che bello, dev’essere funzionale e ispirare fiducia per convincere il consumatore all’acquisto e mantenerlo fedele nel tempo. E quando si tratta di categorie merceologiche che propongono prodotti di uso quotidiano e sempre più simili fra loro, la questione si fa ancora più complicata.

È quello che è successo all’azienda agricola Tùdia, produttrice di sughi pronti a base di pomodoro siccagno, conserve, patè, marmellate e confetture. Prodotti pensati per single o per tutte le donne che lavorano e che, arrivando a casa, non hanno il tempo di stare ai fornelli, ma non vogliono privare la loro famiglia di un piatto buono e sano. Ricette siciliane pensate per chi vuole riscoprire il sapore delle domeniche dalla nonna, anche lontano da casa.

I prodotti erano già in commercio da tempo ma non riuscivano a farsi largo nell’immenso ripiano dedicato ai prodotti già pronti. Il cliente ha quindi chiesto il nostro aiuto.

Per poter essere funzionale ma avere anche una valenza comunicativa, il packaging di ogni prodotto deve, per l’appunto, “parlare”, accattivare e vendere. Quando si tratta di prodotti alimentari già pronti all’uso, fondamentale è “far vedere” la qualità, per contrastare ogni eventuale pregiudizio sulla loro genuinità e bontà. Ed è qui che entra il gioco la “trasparenza”: il brand deve comunicare in modo chiaro, raccontare la propria storia e il proprio mondo in modo credibile e appassionante. Essere chiaro inoltre sulle materie prime, sulla loro provenienza e lavorazione.

Il packaging che abbiamo realizzato per tutte le referenze del brand Tùdia è prima di tutto trasparente, in senso letterale: barattoli di vetro che fanno vedere il prodotto contenuto all’interno, perché il consumatore vuole vedere fin da subito cosa mangerà, per essere sicuro della freschezza e genuinità.

tudia1

Le etichette sono quindi molto piccole (per nascondere meno possibile), eleganti e impreziosite da una lavorazione in oro, così che il consumatore possa percepire immediatamente che si tratta di un prodotto pregiato, artigianale e non industriale. Nel caso dei sughi, le etichette che abbiamo progettato sono addirittura dei veri e propri “cravattini” che vogliono fungere quasi da accessorio ad un “vestito” già bello di suo.

tudia packaging sughi - reattiva

Lo scopo della comunicazione va quindi al di là dell’informare il consumatore circa le caratteristiche del prodotto, abbracciando quelli che sono i valori del brand: tradizione, artigianalità “raffinata” e moderna, genuinità e trasparenza.

Il consumatore, inoltre, è molto più attento rispetto al passato alle informazioni contenute sul retropack, ovvero la parte posteriore di una confezione che oggi può essere quasi considerata la più importante dell’intero packaging. Noi l’abbiamo quindi adoperata per inserire, oltre che tutti i dati previsti dalla relativa normativa, le “evidenze” del prodotto e delle sue materie prime.

Che ne pensate?

Avete in mente di lanciare un nuovo prodotto o rinnovare il packaging? Parliamone insieme.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

Progetto integrato marketing comunicazione - Reattiva

Comunicazione del tuo brand, l’importanza di avere un “progetto integrato”: leggi l’intervista

“Devo fare pubblicità, farmi conoscere e vorrei fare una brochure”.

Una frase, questa, che sentiamo quotidianamente. Più volte. Certo, noi siamo in grado di realizzare splendide brochure, ma basterà davvero solo questo per “farti conoscere”?.

Ogni caso va valutato a sé ma, tendenzialmente, la risposta è no. Oggi, il segreto del successo è nel “progetto integrato”. Capiamo meglio di cosa parliamo.

Oggi, ognuno di noi, ha a disposizione decine e decine di “canali” che consulta ogni giorno. I giornali, la tv, la radio, Facebook, Instagram, Twitter, TripAdvisor, i blog, i giornali online, i forum, il cinema e potremo continuare per altri tre o quattro minuti. Chiaramente non tutti questi canali vanno utilizzati per una “buona comunicazione”. Molti di questi però, si. E tutti devono parlare allo stesso modo.

Quando parliamo di progetto integrato, parliamo innanzitutto di progetto coerente. La coerenza va intesa su due livelli. Uno riguarda proprio questa sinergia di mezzi. Tutti gli strumenti di comunicazione devono essere integrati a livello strategico e operativo, precisamente indirizzati e sincronizzati così da veicolare una comunicazione univoca e coordinata. Ma soprattutto coerente. L’altro ha a che fare con la coerenza della comunicazione con i valori del proprio marchio. Ogni “insegna” rappresenta un universo di valori e si esprime in un dato modo. Ogni brand ha un tono di voce perfettamente calibrato per il suo target perché non si può parlare a tutti allo stesso modo. Il tono può essere rassicurante, istituzionale, sarcastico, autorevole, e deve ritrovarsi nella comunicazione.

Un progetto integrato, coerente ed efficace è un progetto di marketing, comunicazione e web dove esiste una pianificazione congiunta di tutti gli strumenti della comunicazione, online e offline. Oggi pianificare è semplicissimo: Esistono tanti strumenti per prendere la mira e dialogare con un pubblico di potenziali clienti in modo preciso. I social e il web permettono ad esempio di profilare i potenziali clienti a cui rivolgersi in modo millimetrico. Una differenza enorme rispetto alla vecchia pubblicità, quella dei cataloghi e dei 6X3, ancora molto efficace in termini di istituzionalità e di permeabilità in certi  contesti, ma assolutamente insufficienti in una visione globale di comunicazione e marketing. Così come non si deve prescindere dai cosiddetti new media, non si può bypassare la fase preliminare, quella dedicata al marketing. È questa a fare davvero la differenza, a rendere la comunicazione e la pubblicità davvero efficaci. Il resto è uno spreco di soldi e tempo, una sorta di “ruota della fortuna”, può andare bene o meno bene.

Adesso, hai un’idea di base di quello che vuol dire avere un progetto integrato.
Se ti va di approfondire, ti invito a contattare Reattiva e a leggere qui l’intervista che ho rilasciato per la rubrica “Eccellenze di marketing” del magazine per imprenditori “Commercio Idrotermosanitario”.

Pronto ad una nuova visione?

Facebook cambia algoritmo - reattiva

Facebook cambia tutto: ecco come ri-organizzare le fan page

Come sta andando la vostra fan page su Facebook? I fan crescono? Le persone interagiscono? Le richieste di contatto e informazioni arrivano di frequente? Se la risposta a queste domande non è affermativa potrebbe esserci un problema. Forse non utilizzate lo strumento nel migliore dei modi (provate a fare un rapido test) o probabilmente lo scarso rendimento è dovuto ai recenti cambiamenti del social network.

Dall’11 Gennaio, Mark Zuckerberg ha introdotto nuove regole che sembrerebbero penalizzare le aziende. Manco a dirlo, buona parte delle pmi locali ha trovato su Facebook una interessantissima opportunità (tutti i nostri clienti hanno aumentato la conoscenza di marca, ricevono di continuo richieste di contatto e informazioni e hanno umanizzato il marchio rendendolo più vicino ai loro clienti). Ora però le cose potrebbero cambiare. Zuckerberg vuole tornare a un vecchio modello e, per questo, il nuovo algoritmo di Facebook mostrerà agli utenti più di frequente i post di amici e familiari e meno spesso i post di aziende e marchi.

In pratica, anche se un utente ha messo Mi Piace alla vostra pagina non è detto che questo continui a vedere tanto spesso i contenuti, le offerte o gli eventi che pubblicate. Senza timore di esagerare, questa potrebbe essere una piccola grande catastrofe per il business di un piccola e media azienda. Ma le soluzioni ci sono.

  1. BISOGNA SPONSORIZZARE, MA BISOGNA FARLO BENE
    Se è vero che organicamente una pagina rischia di raggiungere molte meno persone di prima, è altrettanto vero che le sponsorizzazioni sono ancora molto efficaci. Qui però il terreno si fa ancora più competitivo: c’è meno spazio, per meno aziende. Per emergere bisogna investire un budget adeguato (che non deve essere necessariamente alto, vi ricordiamo che anche con un centinaio di euro si possono raggiungere migliaia di persone in target), ma soprattutto scegliere la tipologia di campagna giusta per quello che volete promuovere. A volte si possono ottenere eccellenti risultati con la notorietà di zona, altre volte con le interazioni, altre ancora con le visualizzazioni e così via. Bisogna avere le competenze giuste.
  2. BISOGNA ISTRUIRE I FAN
    Sembrerà banale o scontato, ma dialogare con trasparenza con la propria community è la cosa migliore da fare. Bisogna creare dei contenuti accattivanti in cui spiegare come attivare le notifiche o seguire la pagina per bene, ad esempio.
  3. BISOGNA PUBBLICARE I CONTENUTI GIUSTI
    I post che scateneranno maggiori interazioni saranno quelli che verranno premiati consentendo così di avere una buona copertura e raggiungere moltissime persone. Va da sé, quindi, che bisogna saper impostare una buona linea editoriale.

Serve quindi maggiore competenza. Pena: scomparire lentamente da Facebook.

Parliamone.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

De Blasi apprendistudio - il metodo

Definire un metodo per il tuo lavoro: il caso De Blasi Apprendistudio

Ormai lo avrete imparato, siete piuttosto preparati: differenziarsi è la parola chiave per emergere in una giungla di competitor. Quante altre aziende, nella vostra città, fanno quello che fate voi, offrono i vostri stessi servizi o prodotti simili? E voi in cosa siete – non diciamo migliori – ma, almeno, differenti?

Evitate di esporre filosofie opinabili o di perdervi in inutili discorsi. Il modo migliore per dimostrare di essere differenti (e comunicare il proprio valore) è quello di mettere tutto nero su bianco.

Quello che spesso facciamo con i nostri clienti è aiutarli a mettere a fuoco il loro metodo di lavoro. Spesso i clienti finali hanno una percezione errata o superficiale di un azienda. Non di rado, ad esempio, ci è capitato di confrontarci con dei professionisti dell’edilizia che spesso venivano percepiti solamente come dei semplici serramentisti. Definire un metodo, spiegare nero su bianco “come lavoriamo” è estremamente importante. Ma bisogna fare le cose per bene.

Per aiutarvi a comprendere meglio questo concetto, oggi vi parliamo di un nostro cliente, “De Blasi”. È un professionista, motivato e determinato, che insieme ad altri colleghi aiuta studenti di ogni età a raggiungere importanti traguardi e a vivere al meglio i diversi percorsi di studio. Qualcuno potrebbe semplificare il tutto dicendo “dopo-scuola”. Ecco,  per evitare tutto ciò e per comunicare tutto il valore che questo professionista merita, noi di Reattiva abbiamo creato per lui il metodo “Apprendistudio”.

Abbiamo ascoltato la sua passione, abbiamo osservato il suo lavoro e infine abbiamo realizzato una sorta di manifesto della sua filosofia, del suo metodo. Potete leggerlo qui.

Perché questo metodo è risultato vincente?

  1. Ha un nome accattivante, semplice da ricordare, dal forte potere evocativo e commerciale e, soprattutto, ha un nome che spiega già i suoi punti di forza
  2. È diviso per punti. Ogni buon metodo che si rispetti deve presentarsi in maniera schematica e chiara
  3. Mette subito in evidenza i vantaggi per il cliente finale che sceglie di seguire questo metodo
  4. È declinabile e personalizzabile. Emerge chiaramente la possibilità di fare proprio questo metodo. Una routine di lavoro adatta a tutti.

E tu, hai messo a fuoco il tuo metodo? Gli utenti ti riconoscono un adeguato valore e ti percepiscono nel modo giusto?

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

openart_reattiva

Reattiva raddoppia: vinti 2 nuovi premi agli OpenArt Award 2017, ecco quali

Questa volta abbiamo raddoppiato. Ci siamo portati a casa ben due premi.

Anche quest’anno, Reattiva è stata nominata agli OpenArtAward, gli ambitissimi premi della comunicazione patrocinati dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli. E anche quest’anno ha vinto. Non un premio, ma due!

Siamo appena tornati da Napoli dove abbiamo ritirato gli awards presso il prestigioso Institut français. Due, come dicevamo, i premi vinti. Vediamoli nel dettaglio:

QUOTAGOMME – OpenArtAward Bronzo per la categoria integrated communication
Abbiamo creato un nuovo brand e lo abbiamo declinato, facendo nostri i vantaggi e le possibilità di ogni mezzo, su diversi canali online e offline. Una coerenza che la giuria ha molto apprezzato.

ADDIOPIZZOOpenArtAward Oro per la categoria noprofit
Vi ricordate della campagna “Io Catania non l’Appizzo” che ha tanto fatto parlare di sé? Dopo aver vinto il Premio Agorà, ha anche trionfato agli OpenArt Award ricevendo il riconoscimento più ambito: oro!

Siamo davvero orgogliosi per questi premi. Non solo perché sono riconoscimenti, per noi e per i nostri clienti, di un duro lavoro. Ma anche e soprattutto perché ad assegnarli è stata una giuria di giovanissimi creativi.

Ci rimettiamo al lavoro per il prossimo anno!

luca corsaro anteprima

Local marketing di successo: il caso “Luca Corsaro”

Avete mai sentito parlare di “local marketing”? Senza annoiarvi troppo con definizioni accademiche, possiamo sintetizzare il tutto come una serie di strategie e azioni finalizzate allo sviluppo e al successo di un’impresa locale. L’Italia è un Paese dove le imprese hanno, per la stragrande maggioranza, una connotazione local. Parliamo di PMI, imprese che spesso si sentono “troppo piccole” per “ambire” al marketing ma che, invece, ne hanno bisogno più di tutte le altre per differenziarsi in un panorama così competitivo.

Oggi vogliamo raccontarvi la strategia che abbiamo realizzato per Luca Corsaro, un panificio (o almeno, lo era fino a qualche settimana fa) della provincia catanese. Potremmo dire di aver realizzato un nuovo logo o un nuovo sito, ma in realtà la cosa è molto più complessa di così. Ecco come abbiamo trasformato un panificio come tanti in un polo gastronomico fiore all’occhiello del territorio.

LA DEFINIZIONE DEL BRAND E DEI VALORI
Per prima cosa abbiamo messo a fuoco il brand. Luca Corsaro aveva una grande tradizione di mastri fornai alle spalle e offriva un’incredibile varietà di prodotti. Nessuno aveva però pensato di raccontare l’origine di questi prodotti. Nasce così il “Viaggio del gusto per le vie d’Italia”. Viene raccontata l’origine dei prodotti che diventano le migliori tipicità del nostro Paese selezionate da Luca Corsaro.  Le specialità gastronomiche assumono i nomi delle città italiane che ne connotano l’identità di sapori e ogni mese viene dedicato uno spazio speciale a una regione italiana, a un sapore, a una tradizione gastronomica. L’occasione per vivere delle vere e proprie esperienze di gusto.

^98178BC2E5DEB267A2902D677B74AFD11D8C432BFFD043F65F^pimgpsh_fullsize_distr

UN NUOVO VESTITO
Abbiamo rinnovato il logo che si veste di colore caldi, rassicuranti, dorati, croccanti. Abbiamo aggiunto un pay-off: pane, salumi e dolcezze e abbiamo ripensato l’intero spazio commerciale. Una nuova identità visiva, un nuovo universo di valori.

luca corsaro

LA STRATEGIA COMMERCIALE
A questo punto è entrata in gioco una strategia commerciale. Abbiamo pensato a come rendere più appetibili alcuni prodotti e abbiamo creato dei prodotti civetta da acquistare d’impulso: come le mini Dolcezze, piccole torte da forno da portare a casa, con una moneta, mentre si compra il pane.

22851924_290761688083350_1268983154099728816_nIL MARKETING IN STRADA
Quasi tutto pronto per l’inaugurazione. Serviva un effetto sorpresa, un modo per far conoscere a tutti il nuovo polo gastronomico che stava per nascere. Abbiamo quindi ideato una strategia di street marketing che prevedeva la distribuzione di una mappa delle bontà italiane vendute da Luca Corsaro distribuite da fornai in bicicletta. La gente, incuriosita, ha molto apprezzato.

IL CONTRIBUTO DEL WEB
Anche il web ha dato il suo contributo con un nuovo, bellissimo, sito (www.lucacorsaro.it) e tante offerte e promozioni da scaricare su Facebook (https://www.facebook.com/LucaCorsaroPaneSalumiDolcezze/).

Una strategia integrata ed efficace (che qui ti abbiamo raccontato solo sommariamente) e che ha dato ottimi risultati.

 

 

Hai bisogno di una strategia di local marketing anche tu? Parliamone insieme.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

video tudia

Quando lo spot si fa documentario: raccontare un mondo con un video, il caso Tudia

Quando si pensa alla realizzazione di un video per la promozione di un prodotto, di un’azienda, di un brand, si pensa subito e quasi sempre al classico spot pubblicitario. Eppure, ci sono tante formule diverse e altrettanto efficaci (se non di più) per raccontare un mondo.

La parola chiave, ancora una volta, è infatti proprio raccontare, ancora prima di vendere. Vi abbiamo già parlato dell’importanza dello storytelling nel marketing. Oggi vediamo questi concetti applicati in un video che abbiamo realizzato per Tùdia, azienda siciliana nella produzione di sughi, conserve e marmellate.

C’era davvero tanto da comunicare: i volti delle donne che cucinano le loro ricette, le tecniche di preparazione, il profumo dei pomodori, i campi assolati, la passione nel lavorare la terra e nell’esprimere dei valori sinceri. Tutto questo non poteva limitarsi a uno spot di 30 secondi sui vantaggi di un prodotto. Per raccontare un mondo abbiamo creato un video emozionale, a metà tra il documentario e la fiction, in grado di veicolare senza filtri tutta la forza comunicativa dell’universo Tùdia. Date un’occhiata:

Per Tùdia abbiamo realizzato anche i packaging, il logo e tutto l’universo comunicativo che si racconta, nella sua pluralità di contenuti, all’interno del sito web.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

mousavi sito

Questo sito web ti farà venir voglia di avere un figlio

L’argomento è delicato, non c’è dubbio. Parliamo di medicina della riproduzione, di genitori che provano in tutti i modi ad avere un figlio. Un percorso difficile, impegnativo dal punto di vista emotivo, ma anche complesso: tante nozioni spesso tecniche che devono diventare improvvisamente chiare e familiari perché in fondo si tratta del tuo corpo, si tratta di te. La comunicazione doveva assolutamente puntare sulla chiarezza, sulla rassicurazione. Doveva puntare principalmente sul professionista.

Noi siamo partiti proprio dal Dottor Alì Mousavi per realizzare il sito. Lui è uno specialista apprezzatissimo in tutta Italia, un vero e proprio luminare del settore (basti pensare che “La Vita in Diretta” ha dedicato a lui e a una sua paziente un servizio intero). Ma è soprattutto un medico estremamente umano. In uno dei nostri primi incontri ci ha confessato di aver scelto questa carriera per le emozioni umane che gli trasferiva: “Lavoro per veder realizzare i sogni di tante donne che si immaginano mamme. Ho scelto di specializzarmi in medicina della riproduzione per fare la mia parte nel risolvere un problema sociale, nel dare forma a una necessità primordiale”. Ci ha subito colpito, così abbiamo deciso che il suo sito web doveva comunicare come lui.

Abbiamo utilizzato un tono di voce rassicurante e immagini emozionanti e abbiamo usato lo storytelling per narrare una carriera appassionata e una storia personale che sembravano già tratte da un romanzo. Abbiamo inoltre spiegato concetti complessi come la fecondazione in vitro, la crioconservazione e l’inseminazione intrauterina utilizzando icone e concetti semplici ma efficaci.

Il dottor Mousavi si è perfettamente ritrovato in questa comunicazione “sartoriale”, cucita su di lui e i commenti dei tester che hanno visualizzato il sito in anteprima sono stati piuttosto chiari: “Mi fa venir voglia di avere un bambino”. Una bella conclusione di un’operazione di marketing a tutto tondo, partita dalle analisi strategiche e proseguita con il posizionamento, la definizione del logo e la comunicazione off-line.

Vuoi realizzare un sito web cucito sulla tua personalità anche tu? Contattaci.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

Volume di ricerca parole chiave - agenzia marketing - blog marketing- ufficio produzione clienti reattiva

Conoscere il tuo mercato con l’analisi dei volumi di ricerca e delle parole chiave

Avete un nuovo prodotto tra le mani, avete appena aperto un’attività, c’è una promozione che avete creato apposta per far decollare il fatturato. Cosa fate? Chiaro: pensate immediatamente alla pubblicità, a come farvi conoscere da quante più persone possibili. Ecco, questa non è esattamente la prima cosa da fare.

Quello che avete tra le mani, pronto a partire, è il prodotto giusto o vanno fatte delle revisioni?
C’è una buona domanda per quello che offrite o nessuno ne ha bisogno?
Meglio puntare su un pubblico generalista o segmentare in base al territorio o al sesso?

A tutte queste domande (e a molte altre) può rispondervi un’agenzia di marketing e comunicazione (che poi, solo in secondo luogo, dopo aver preso la mira, realizzerà la giusta pubblicità).  Come? Attraverso l’analisi dei volumi di ricerca e delle parole chiave.

Quali sono le parole chiave del vostro business con cui le persone vi cercheranno?
Quante ricerche ci sono, ogni mese, dei prodotti o dei servizi che offrite?
Che competizione hanno, nella vostra città?
Da dove vi cercano le persone? Computer? Smartphone? Tablet? Ognuno di questi canali offre un’esperienza differente e delle potenzialità che devono essere sfruttate.

volume di ricerca

 

 

 

 

 

 

 

Prima di partire con qualunque pubblicità, è indispensabile conoscere a pieno il mercato di riferimento a cui vi rivolgete. La precisione porta ai risultati. Tutto il resto è uno spreco di risorse e tempo.

Parliamone insieme.

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

comunicare un prodotto tecnico - Kenesix - Ufficio produzione clienti - Reattiva

Come comunicare un prodotto “tecnico” trasformandolo in un bene di prima necessità: la campagna Kenesix

C’è una verità che, spesso, quando si parla di comunicazione viene omessa: alcuni prodotti si prestano alla comunicazione e alla pubblicità meglio di altri. I prodotti che fanno parte della vita quotidiana di tutti noi, quelli che hanno a che fare con i sensi (food, cura del corpo, prodotti di lusso) sono facilmente “comunicabili”. I prodotti più “tecnici”, quelli indirizzati a una nicchia di consumatori, sono invece sfide ardue. Sempre. Per ogni agenzia di comunicazione.

Per intenderci: è molto più semplice emozionare, divertire, commuovere, farsi ricordare con la campagna pubblicitaria di un profumo che con quella di un serramento. E qui entra in gioco la capacità del creativo.

Reattiva, da ormai diverso tempo, segue a tutto tondo la comunicazione di Kenesix, un’azienda italiana specializzata in sistemi per serramenti “intelligenti”, così definiti per la capacità di migliorare il comfort abitativo grazie a dei sistemi di microventilazione. La sfida, questa volta, era quella di creare una campagna di affissioni in grado di comunicare le ottime performances di isolamento termico di questi sistemi.

La campagna di affissioni è sicuramente generalista, viene cioè vista da tutti, anche da coloro i quali non hanno alcuna conoscenza del mondo infissi e serramenti. Per “colpire” in qualche modo un target così trasversale abbiamo quindi fatto leva su un sentimento comune a tutti nelle notti estive: il fastidio per il caldo che non fa dormire.

Abbiamo trasformato un prodotto tecnico in un bene di prima necessità grazie a una domanda chiara per tutti (“Un rimedio al caldo estivo?). Abbiamo poi affiancato a questo messaggio un visual ironico, capace in qualche modo di attirare l’attenzione e farsi ricordare. E infine abbiamo spiegato la complessità di concetti come l’isolamento termico e il sistema “intelligente” usando delle icone immediate ed esemplificative, senza trascurare la call to action (il numero verde per richiedere dei preventivi), cioè la leva commerciale che non deve mai mancare.

Tanti elementi, tanti messaggi, tanta “roba” da comunicare. E tutta nello stesso 6X3. Noi pensiamo di aver raggiunto un buon equilibrio. Che ne pensate?

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

5

Krea: quando l’essenziale è “visibile” agli occhi

Quando si parla di comunicazione pubblicitaria molti clienti si orientano immediatamente verso l’abbondanza, la quantità, l’esagerazione: tante informazioni da voler comunicare, tante foto da voler mostrare, troppi concetti da veicolare. Bisogna ricordarsi però che la comunicazione deve essere pensata principalmente per chi la fruisce e non per alimentare l’ego di un cliente.

Chi l’ha detto che esagerazione è sinonimo di bellezza e utilità? Il miglior risultato si ottiene quando si produce qualcosa di essenziale e perfetto per le sue funzioni.

È quello che abbiamo fatto per Krea, un’azienda di design specializzata in progettazione d’interni e arredamenti per spazi commerciali, uffici, ristoranti, hotel.

Il genio Ludwig Mies van der Rohe utilizzò il principio di “Less is more” come fondamento di una nuova architettura, non più sfarzosa e complessa. Noi abbiamo scelto il design minimal e funzionale per “kreare” una brochure elegante, essenziale ed esclusiva. Perché minimal non vuol dire semplice.

Frasi concise e suggestive per raccontare un mondo dove i luoghi diventano esperienze, le idee diventano tendenze e il brand diventa immaginazione. Immagini belle da guardare e in grado di raccontare.

L’utente fluisce il messaggio in modo semplice e immediato, sfoglia un breve e intenso racconto, senza mai annoiarsi.

Poche pagine, le giuste parole, tante forme. Soluzioni concrete per una bellezza che funziona, uno strumento di comunicazione in grado di vestire l’azienda e creare un mondo intorno al brand.

Dai un’occhiata…

1 2 3 4

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

video copertine facebook

Arrivano le video-copertine Facebook. Ecco come possono esservi utili

Se comunicate sul web, ma soprattutto suo social (ed è bene che lo facciate se volete continuare ad essere competitivi nel vostro settore) conoscerete sicuramente quanto importanti siano i video. A livello di contenuti, il video è quello più potente, ancora più della foto, ed è decisamente il contenuto con i maggiori margini di crescita. Secondo una ricerca di Cisco, entro il 2020, l’82% del traffico internet sarà composto dai video ed entro il 2019 vedremo, sulla nostra bacheca Facebook, principalmente filmati.

Proprio per questo, Facebook ha introdotto da pochissimo una nuova funzionalità: le copertine video per le fan page. Per capire se questo nuovo strumento è disponibile anche per la vostra pagina aziendale vi basterà puntare il mouse sulla copertina e vedere se oltre al simbolo della fotocamera apparirà anche quello della videocamera.

Il video dovrà avere i seguenti requisiti:

  • Una dimensione di 820 X 315, proprio come le cover foto. Non preoccupatevi se non avete proprio le dimensioni esatte perché il sistema vi permetterà di centrare il video
  • Una durata compresa tra i 20 e i 90 secondi
  • Un audio (opzionale) che l’utente potrà attivare passando il cursore del mouse sulla cover e alzando il volume.

Immaginate questa video copertina come una lunga gif. Dovrà quindi essere iconica, presentare brevemente la vostra azienda o i vostri servizi, essere efficace e in grado di catalizzare l’attenzione (partirà in autoplay).

Le più grandi aziende l’hanno già attivata. Noi vi consigliamo di fare lo stesso per dare maggiore personalità alle vostre pagine e renderle più accattivanti e coinvolgenti.

Rivolgetevi a dei professionisti.

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

tendenze da seguire - reattiva

5 tendenze che un buon imprenditore dovrebbe seguire

Una delle domande che sempre più spesso gli imprenditori ci rivolgono è: “Quali sono i nuovi settori su cui puntare?”. In un mercato sempre più saturo e competitivo, avere la risposta a questa domanda non è semplice. Vogliamo però riportarvi quelle che sono le tendenze d’anticipare o da percorrere (perché spesso si è già in ritardo) per il 2017 stilate da Ninja Marketing (e che noi condividiamo). Date un’occhiata…

1 – LANCIARSI SU WEB E SOCIAL
Sembra davvero impensabile che nel 2017 questo debba ancora essere un proposito ma ci sono moltissime aziende che hanno ancora paura di mettersi in rete. Anche la più piccola delle botteghe deve avere una presenza strategica online.

2 – DEFINIRE IL PERSONAL BRANDING
In un mercato sempre più competitivo per i professionisti, avere un modello di sviluppo che sappia far cogliere tutte le opportunità al professionista intendendolo come una marca è fondamentale.

3 – VALUTARE IL LAVORO DA REMOTO
Molte grandi aziende stanno assumendo collaboratori flessibili in grado di consegnare dei progetti comodamente da casa. Gli strumenti di condivisione, le agende virtuali, le app di videoconferenza fanno il resto.

4 – IL CROWDFOUNDING
Esistono parecchi siti che ti permettono di presentare un progetto per raccogliere dei fondi da sostenitori interessati. Ci sono inoltre diverse piattaforme di prestito online per le imprese che connettono queste ultime con gli investitori.

5 – PUNTARE SUI VIDEO
A livello di contenuti è lo strumento più forte per trasmettere informazioni e dialogare con il tuo target.

Se vuoi capire come sviluppare questi consigli, parliamone insieme.

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

IO CATANIA NON L'APPIZZO - REATTIVA

Io Catania non l’appizzo: quando il sociale diventa social

Le campagne di sensibilizzazione sono finalizzate a creare e ampliare il consenso su tematiche di interesse sociale. Spesso, questo tipo di comunicazione viene orientata al buonismo, al populismo, all’evidenza dell’ovvio. Per questo, uno dei compiti principali delle campagne pubblicitarie a tema sociale è quello di farsi notare dall’utente, non annoiare, trasmettere dei messaggi sociali forti con una comunicazione brillante, che non sia necessariamente ingessata o istituzionale.

Ci siamo posti questi obiettivi nel pensare a una comunicazione finalizzata al reclutamento di volontari per Addio Pizzo Catania, la popolare onlus che si occupa di promuovere la cultura della legalità in un territorio martoriato dal racket e dalle estorsioni agli onesti cittadini. Il legame con il territorio fa il paio proprio con l’ironia perché il claim su cui si regge l’intera operazione di comunicazione è “Io Catania non l’appizzo”, un termine quest’ultimo molto noto ai catanesi in quanto “appizzo” significa “rovino” ed è un chiaro riferimento al “pizzo” intenso come estorsione mafiosa.

Un claim che punta alla pancia con ironia e invita all’azione, a fare qualcosa di concreto, pone i cittadini nella consapevolezza che si può essere parte attiva nel processo di riqualificazione cittadina, che si può fare la propria parte diventando dei volontari.

La campagna è stata declinata, oltre che in affissione, anche sul web e sui social. È proprio su questi canali che è possibile avere quanta più visibilità possibile e intercettare un target attivo e trasversale direttamente dagli smartphone. “Io Catania non l’appizzo” è diventata un video su Youtube, una landing page di reclutamento sul sito ufficiale di Addio Pizzo Catania, ma soprattutto una serie di campagne social su Facebook, Instagram e Twitter. E in poche ore ha mostrato subito la sua efficacia raggiungendo migliaia di persone.

Ne hanno parlato i giornali e alcuni blog della rete e Addio Pizzo ha potuto contare su tanti nuovi contatti interessanti e interessati.


Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

bif catania

L’importanza del tono di voce su Facebook: il caso BIF

Spesso quando si parla della comunicazione di un’azienda su Facebook si tende a sminuire una serie di attività che invece hanno una vastissima complessità di registri e un’infinità di variabili da considerare. Comunicare bene un brand su Facebook è molto di più che programmare dei contenuti e rispondere ai commenti. È innanzitutto dare forma e personalità a un marchio, renderlo umano e riconoscibile attraverso quello che viene definito “tono di voce”.

Nel giro di nostre conoscenze siamo in grado di individuare nettamente le persone che comunicano con noi (e quindi esprimono la loro personalità) in modo formale, informale, distaccato, caldo, professionale, rilassato, vivace e in moltissimi altri modi. Lo stesso avviene per i brand sui social, che si esprimono attraverso la scelta delle parole e delle frasi. Queste ultime, che spesso accompagnano delle immagini, dei video o delle foto, sono importanti tanto quanto il contenuto visivo.

Ma come si fa a scegliere il tono di voce giusto?

Bisogna innanzitutto analizzare il target con il quale si ha a che fare e quello a cui si vorrebbe aspirare. Se la comunità di fan che segue il brand su Facebook è composta prevalentemente da ragazzi molto giovani va benissimo utilizzare dei riferimenti pop che invece, a degli adulti, apparirebbero come semi sconosciuti o di irrilevante importanza.

È fondamentale anche ricercare la massima coerenza tra l’identità del marchio e il suo modo di esprimersi. Un brand che realizza abiti sartoriali per business man si esprimerà probabilmente in modo elegante e concreto, senza fronzoli. Non verranno utilizzate emoticon o romanticherie, verrà abolito lo slang, si ridurrà il colloquiale estremo.

Proviamo a spiegarci meglio attraverso un esempio concreto. Da qualche mese abbiamo in gestione la fan page di BIF, un’hamburgheria molto apprezzata che si trova in pieno centro. I post che abbiamo pubblicato hanno un tono di voce ironico, a volte irriverente, ma mai sarcastico. Fanno dei riferimenti alla cultura pop ma senza distaccarsi troppo dall’immaginario popolare. Delineano dei tratti caratteriali ben definiti (si, anche un marchio può averli). E così Bif appare socievole, estroverso, brillante, attento alla qualità ma non serioso. Date un’occhiata alla pagina per rendervene immediatamente conto.

Ricordate: la scelta del tono di voce giusto è il primo passo per avere successo su Facebook e rinforzare la propria identità anche offline.

Definiamo insieme il tuo tono di voce
Contattaci subito!

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

VILLA DELLE PALME

Villa Delle Palme e il concetto tutto nuovo di home resort

Ci fa piacere presentarvi il sito di “Villa Delle Palme”, un progetto che abbiamo curato a tutto tondo e di cui il sito web è solo l’ultima “forma d’espressione”.
Parliamo di una splendida villa, collocata in uno dei posti più belli al mondo (Acitrezza) che offre diverse formule di appartamento per turisti e vacanzieri.

Reattiva si è occupata innanzitutto di definire il posizionamento strategico e la proposta di valore unica, cucendo addosso a Villa Delle Palme il concetto, tutto nuovo (ed estremamente valorizzante) di “home resort”, ovvero un luogo in grado di coniugare i comfort di una vacanza d’alto livello con le comodità di casa offerte da una calorosa famiglia siciliana. Una bellezza calda, lontana dagli standard freddi e inaccessibili dei lussuosi resort.

Questo lavoro di marketing che abbiamo qui velocemente sintetizzato  è stato indispensabile per definire un progetto web che esprimesse al meglio questa direzione rendendola estremamente gradevole e moderna grazie ad un’interfaccia molto fotografica e a una comunicazione minimal ma efficace.

Guardate il sito qui e fateci sapere cosa ne pensate.

Vuoi realizzare un sito web?
Contattaci subito!

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

video empam reattiva

Sensibilizzare con il reale: guarda lo spot ENPAM

La campagna di sensibilizzazione è volta a creare e ampliare il consenso su tematiche di interesse sociale e, come nel caso di ENPAM, spesso è promossa da un ente pubblico. Il messaggio intende stimolare o rinforzare un comportamento positivo nei confronti di persone o cose ritenute di interesse comune.

L’ENPAM, Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Medici, ha chiesto il nostro aiuto per la realizzazione di uno spot video che invitasse i medici a donare il proprio 5×1000 all’Ente che a sua volta si occuperà di destinarlo ai colleghi meno fortunati.

Trattare temi delicati come quello delle malattie che spesso cambiano radicalmente la vita delle persone, non è mai semplice. Bisognava che noi, in prima persona, entrassimo in empatia con i protagonisti dello spot, provando ad immaginare cosa significhi convivere con determinate difficoltà che gravano sulla propria salute.

Ci siamo messi subito all’opera per la stesura dello storyboard e, approvato il progetto, abbiamo allestito un vero e proprio set all’interno della nostra agenzia per girare lo spot.

I tre protagonisti, non attori ma vere e proprie testimonianze legate all’ENPAM, hanno prestato la loro immagine a titolo gratuito e ci hanno permesso di realizzare un lavoro estremamente “vero” in pochissimo tempo. Due, tre o al massimo quattro ciack, e il risultato era già perfetto! Come veri professionisti, si sono messi in gioco e, fissando l’occhio della telecamera, hanno raccontato quanto per loro sia stato fondamentale il contributo dell’ENPAM. Grazie alle donazioni del 5×1000, infatti, hanno ripreso a vivere la propria quotidianità con il sorriso e in piena serenità.

Non è stato adoperato alcun tipo di artificio ma un linguaggio semplice, spontaneo, capace di andare dritto al cuore degli utenti.

Lo spot video è stato pubblicato in rete da pochi giorni, con l’obiettivo di raggiungere in breve tempo il numero più alto possibile di medici. L’efficacia di una campagna sociale del genere si misura a partire dal numero di visualizzazioni del video e delle visite al sito internet, per poi passare all’analisi dell’andamento delle donazioni e delle richieste di informazioni ricevute. Noi siamo sicuri di riuscire ad ottenere grandi risultati. Voi cosa ne pensate?

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

la la finestra

Cattura l’attenzione con il real-time marketing: il caso Kenesix

Riuscire ad attirare l’attenzione del consumatore è un compito sempre più arduo per la comunicazione e la pubblicità. Ogni giorno, infatti, siamo continuamente stimolati da un flusso informativo talmente abbondante (dai social network ai media tradizionali passando per le app) che riuscire ad emergere diventa un’impresa sempre più difficile. Per sopravvivere al mare di notifiche e informazioni, l’utente medio tende a filtrare moltissimo e a “schermarsi” da buona parte dei contenuti attraverso passaggi superficiali su questi ultimi. Uno dei segreti per catturare l’attenzione è quella di usare l’attualità.

Parliamo di real-time marketing, ovvero – e qui citiamo il dizionario – di quell’ “approccio al mercato che fa leva sulla capacità aziendale di rispondere velocemente ad eventi e stimoli esterni”. Ceres ha fatto scuola in tal senso, trasformando ogni evento politico o di costume in qualcosa da fare proprio sui propri canali social, naturalmente utilizzando l’ironia. Il real-time marketing trova la sua isola felice sui social, proprio perché si basa sull’immediatezza degli eventi. Ma non solo.

Quando l’evento non si esaurisce nell’arco di qualche ora si possono utilizzare altri supporti. Noi, ad esempio, abbiamo cavalcato la mania “La La Land” che è cresciuta a dismisura fino a culminare con la gaffe della notte degli Oscar per realizzare delle affissioni 6X3. La creatività consiste nel prendere in prestito la forza di un evento anche per qualcosa di estremamente lontano a questo. Come nella nostra campagna per Kenesix, azienda che realizza sistemi di chiusura per finestre e porte, che si rifà a La La Land.

La collina dello sfondo è quella ormai iconica in cui ballavano Ryan Gosling ed Emma Stone. Il font utilizzato è lo stesso della locandina del film e l’headline “La La Finestra” prende in prestito l’ironia dei social che, nelle ultime settimane, hanno adottato il titolo per ogni esigenza (La La Laurea, La La L’ansia, giusto per citarne qualcuno).

Scopri come attirare l’attenzione al tuo brand con il real time Marketing.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

videobrochure-paffutella

La videobrochure, presentare un prodotto con un video efficace: il caso Siculabrioche

Perché investire su un video quando abbiamo già fatto la brochure?
Semplice! Tra l’invito “leggi la brochure” e l’invito “guarda il video”, qualsiasi utente (anche tu) accetterebbe più volentieri il secondo: guardare il video.

La brochure continua a far bene il suo dovere in molte situazioni, ad esempio quando occorre lasciare del materiale informativo al cliente; ma in molti altri casi, soprattutto quando si comunica attraverso i canali web (sito, social, dem…), quelle 3 cartelle di testo possono essere poco efficaci,  addirittura indigeste, e scoraggiare anche il più interessato dei potenziali clienti. Chi salverà i tuoi utenti dalla noia del tuo company profile?

Un video ti permetterà di esporre tutti i tuoi argomenti di vendita in modo semplice, immediato e coinvolgente. Non parliamo di uno spot da 30 secondi, né di un documentario da 30 minuti… stiamo parlando di un format vincente che noi abbiamo chiamato “videobrochure”. Ne trovate un esempio in questo video che abbiamo realizzato per Siculabrioche, un’azienda siciliana specializzata in prodotti da bar, che ci ha affidato il lancio nazionale del suo nuovo prodotto: “Paffutella”.


La “videobrochure” è una soluzione alla portata di ogni pmi, in quanto richiede un budget più o meno equivalente a quello di progettazione e stampa di una buona brochure, ed è un investimento con un ritorno tangibile. Attenzione! Il ritorno è tangibile solo se il video è veramente efficace. Che significa efficace? Significa che non conta solo la qualità delle immagini, per quella basterebbe un cameraman qualsiasi, anche uno che fa i filmini di matrimonio! Un video efficace è il risultato di precise scelte strategiche e creative. Questo è il nostro lavoro: noi studiamo il “cosa dire” e il “come dirlo”; ed è proprio questo il vantaggio per chi si affida a un’agenzia di comunicazione e marketing come la nostra piuttosto che a un comune videomaker. Vogliamo rimarcare questa distinzione perché, facendo un giro su Youtube, abbiamo visto decine di video aziendali del tutto inutili perché realizzati senza una strategia precisa. Alcuni sono stati girati con droni e costose attrezzature, ma ciò non li salverà dall’essere dei pessimi investimenti.

Passiamo adesso ai consigli per chi volesse cimentarsi nella produzione di una “videobrochure” efficace:

  1. Non superare mai i 3 minuti. Se riuscissi a sintetizzare in 100 – 120 secondi sarebbe ancora meglio.
  2. Scrivi il testo pensando a ciò che si vedrà nel frattempo: dividi il foglio in due colonne e scrivi da una parte “cosa si sente” e da una parte “cosa si vede”.
  3. Recita il testo, anche se non sei un abile interprete, per verificare che sia credibile e coinvolgente.
  4. Esordisci in modo accattivante: dì subito all’utente “cosa ci guadagna” a continuare a guardare il video.
  5. Dividi il discorso in più parti. Nel video di Paffutella, ad esempio, abbiamo strutturato il discorso in “4 buone ragioni per scegliere Paffutella”.

Ultima considerazione, forse superflua, forse no: la qualità audio e video non è tutto, ma conta comunque tantissimo.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

brand-influente

Come un brand diventa influente in 5 punti

Uno dei traguardi più importanti che può raggiungere un marchio è quello di diventare influente. Questo significa essere riconosciuto, essere ricordato, essere scelto, trasmettere dei valori, creare un forte legame con i consumatori e influenzare i comportamenti e gli stili di vita di questi ultimi. Spesso, quando si pensa ai marchi influenti si pensa inevitabilmente ai grandi brand: Coca-Cola, Barilla, Google, Facebook. È vero, questi sono i colossi dell’economia mondiale, ma anche un piccolo marchio regionale può diventare influente, anche un’azienda locale, senza il bisogno di essere una grande catena, può diventare un riferimento per il suo pubblico, per il suo target cittadino. Ogni categoria merceologica ha il suo top di marca locale. Ma come emergere sugli altri? Come diventare influenti?

La risposta c’è ed è chiara. Secondo uno studio di The Most Influential Brands è addirittura schematica. Ci sarebbero, infatti, 5 punti da soddisfare per diventare un marchio influente. Scopriamoli insieme.

1 – Fiducia
Il marchio deve mostrarsi solido e comunicare affidabilità. Solo così i consumatori sapranno di potersi fidare. La fiducia va conquistata con i fatti. Se si fanno delle promesse (ad esempio “il prezzo più basso della città” o “il più vasto assortimento”) queste devono essere mantenute e supportate con dei dati come ad esempio una pubblicità comparativa.

2 – Coinvolgimento
Un buon prodotto non farà mai il salto di qualità se il marchio a cui fa capo non coinvolge gli utenti. Un brand che coinvolge instaura un dialogo con i suoi utenti attraverso i social network, crea delle iniziative dirompenti che fanno parlare di sé (come delle attività di street marketing), punta sul valore umano e sulle persone (i dipendenti, le persone che comunicano con il cliente). Crea un mondo intorno e lo mostra.

3 – Impegno sociale
Un’azienda che vuole diventare influente nel proprio territorio di riferimento deve necessariamente avere un ruolo sociale. Sponsorizzare delle attività di valorizzazione o degli eventi locali, fare beneficienza, sostenere lo sviluppo di alcune attività cittadine sono solo alcune variabili che possono fare la differenza. Se il vostro brand sponsorizza la maratona cittadina verrà visto da migliaia di potenziali clienti e ricordato da centinaia. Se il vostro marchio si fa vanto di utilizzare materie a km zero per sostenere l’economia locale o devolve parte degli incassi di una promo a una onlus comunicherà dei valori importanti. Chiaro, no?

4 – Innovazione
Forse questo è uno dei punti più ardui da raggiungere però la capacità di far tendenza è una variabile fondamentale per emergere e diventare influenti. Non pensate in piccolo e non crediate che l’innovazione si traduca solo nell’invenzione di un nuovo prodotto o servizio. Si può innovare in tanti modi, anche con la comunicazione.

5 – Presenza
Non basta esserci, bisogna comunicarlo. Usare tutti i canali idonei e valutare tutte le possibilità che offrono delle potenzialità di sviluppo.

Pianificate tutte le attività che serviranno a potenziare “l’influenza” del vostro marchio. Migliorerete l’intero brand e otterrete tanti vantaggi su più fronti.
Scegliamo insieme la strategia giusta.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

come-fare-dirette-facebook-reattva-ufficio-produzione-clienti

8 consigli per realizzare una diretta Facebook che funziona per il tuo brand

Come avrai notato, il nuovo servizio di Facebook che permette a tutte le pagine di condividere video in diretta con fan e amici, sta prendendo sempre più piede. È un modo divertente ma soprattutto efficace per dialogare con il proprio pubblico e raggiungere nuovi fan.

Fare una diretta Facebook è semplicissimo: al momento di pubblicare un nuovo status sulla pagina, oltre all’icona che permette di aggiungere foto/video, stati d’animo etc., comparirà un’icona “video in diretta”. Un gioco da ragazzi, insomma. A volte però, la facilità di accesso si confonde con la facilità di utilizzo e per questo capita di essere invasi da dirette Facebook realizzate in maniera poco professionale.

Oggi ti diamo 8 consigli per realizzare delle dirette video realmente efficaci:

Non farti prendere la mano
Le dirette Facebook devono essere vissute come eventi. Non ha alcun senso bombardare la vostra fan base con continue dirette che annoiano e rischiano di farvi perdere fan e seguito. Comunicate in diretta quando avete un annuncio da fare o avete qualcosa che dovete mostrare (per cui la diretta ha davvero un senso) come il lancio di un nuovo prodotto, l’apertura di una nuova area del locale, l’annuncio di una promo speciale, la preparazione in diretta di un piatto speciale, ecc.

Crea un teaser
Pubblica un post, qualche giorno prima della diretta, che informa i tuoi fan sull’orario, la durata e l’argomento della diretta. Ciò susciterà interesse e curiosità.

Controlla la qualità della connessione
Controlla che ci sia una connessione stabile, meglio in wifi che 4g.

Controlla la qualità del video
Evita ambienti scuri e prediligi la luce naturale. Posiziona inoltre lo smartphone su un treppiede ed elimini così eventuali “oscillazioni” non desiderate.

Controlla la qualità dell’audio
Usa un auricolare o un microfono esterno per evitare i fastidiosi rumori di fondo.

Crea un titolo intrigante
Ai tuoi fan arriverà una notifica che sei in diretta e il titolo è l’unica cosa che vedono al momento di decidere se vogliono unirsi a te.

Interagisci con il pubblico
Durante la diretta puoi vedere il numero di fan che ti sta seguendo, i loro nomi e i loro commenti allo streaming. Rispondi alle domande e ai commenti, cercando di instaurare un dialogo.

Crea un messaggio conclusivo
Termina sempre le dirette con una call to action, ovvero con un invito all’azione. Ad esempio, un invito a visitare il sito web.

Adesso che conosci i concetti base, prova una diretta Facebook e monitora il tasso di engagement (coinvolgimento) che questa genera. Chiedi al tuo social media manager di aiutarti (ricorda che le fan page aziendali devono sempre essere gestite in modo professionale).

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

lanciare-prodotto-servizio

I 12 passi che devi compiere per lanciare un nuovo prodotto/servizio

Hai intenzione di offrire un nuovo prodotto/servizio al tuo pubblico? Beh, non pensare che sia facilissimo.

Oggi la stragrande maggioranza di nuovi prodotti/servizi non riscuote il successo sperato. Considera, ad esempio, che per quanto riguarda i prodotti alimentari, solo il 25% dei nuovi articoli, a distanza di 4 anni, resta saldo negli scaffali. Non vogliamo però scoraggiarti: ti assicuriamo che molte aziende, proprio grazie al lancio di nuovo prodotto/servizio, sono riuscite ad incrementare il proprio business e a “rinascere”.

La Nielsen, multinazionale leader nelle ricerche di mercato (sono loro, nel mondo, a capire meglio di tutti cosa pensa la gente) ha passato al setaccio 20.000 concept di nuovi prodotti e ha tirato fuori un processo in 12 punti che tutte le aziende dovrebbero seguire per incrementare le chance di successo del nuovo prodotto.

Eccoli:

  1. DISNTINGUERE LA PROPOSTA
    Il prodotto deve essere davvero innovativo e deve occupare una nicchia. La gente lo vuole davvero? Qual è il suo valore?
  2. ATTIRARE L’ATTENZIONE
    Riconoscimento e interesse sono fondamentali.
  3. CREARE UN MESSAGGIO ATTINENETE
    La comunicazione è tutto: packaging, etichetta, pubblicità. Il consumatore deve capire chiaramente cos’è e a cosa serve il prodotto.
  4. CREARE UN MESSAGGIO CHIARO E CONCISO
    Etichette e campagne pubblicitarie brevi ma efficaci.
  5. STIMOLARE IL BISOGNO/DESIDERIO
    Il tuo prodotto deve essere tanto utile quanto desiderabile.
  6. ILLUSTRARE I VANTAGGI
    Perché siamo i migliori? Le cose vanno messe in chiaro subito.
  7. PROPORRE SVANTAGGI ACCETTABILI
    Identificateli prima che sia il consumatore a trovarli e fate in modo che non intralcino il successo.
  8. AVERE CREDIBILITA’
    Il consumatore deve credere in quello che legge e il prodotto deve meritare i suoi soldi.
  9. ESSERE REPERIBILE
    Anche il prodotto migliore del mondo, per avere successo, deve essere trovato con facilità.
  10. AVERE UN GIUSTO PREZZO
    Non basso, non alto ma adatto alla nicchia di consumatori a cui si rivolge. Il consumatore deve sentirsi a suo agio con il prezzo.
  11. MANTENERE LE PROMESSE
    Se, ad esempio, dite che il vostro prodotto elimina le macchie allora deve eliminare le macchie. Fate attenzione a quello che promettete, siate specifici.
  12. ESSERE LEALE
    Creare un prodotto affidabile nel tempo farà in modo che il nuovo nome del marchio diventi davvero familiare.

Questi 12 punti non hanno certo riscritto le regole del marketing ma sono senza dubbio quelli da cui si deve partire. Vederli messi nero su bianco, tutti in riga, fa un certo effetto. Ricordate: devono essere seguiti tutti.

 

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

modelli-di-business-e-commerce-reattiva-ufficio-produzione-clienti

E-commerce: i modelli di business da scegliere e i consigli da adottare

L’e-commerce è un modello di business che fa sempre più gola agli imprenditori italiani. Chiunque offra servizi o venda dei prodotti offline pensa di poter raddoppiare i canali di vendita e moltiplicare i potenziali clienti grazie al web. Spesso non è affatto una cattiva idea: i costi sono minimi e la resa può essere davvero interessante. Ma anche quello che è “semplice” sulla carta merita però di essere pensato. Non esiste successo senza strategia e se pensate che per poter fatturare basti creare una piattaforma basic in cui sbattere dentro i prodotti vi sbagliate di grosso.

Prima di aprire il vostro e-commerce dovete avere le idee chiare e non improvvisare al momento. Sono tanti quelli della scuola “poi vediamo alla prima vendita”. In realtà è fondamentale capire subito quale modello di business adottare. I principali sono:

  1. Modello TALL
    L’azienda produce o acquista la merce da terzi e la rivende a un prezzo fisso.
  2. Modello MARKETPLACE
    L’azienda fa da intermediario e vende nel suo e-commerce prodotti di altri guadagnando una percentuale sulle vendite.
  3. Modello a DEAL
    Le cose acquistabili, ad un prezzo tendenzialmente super competitivo, lo sono solo per un periodo di tempo molto limitato, solitamente scandito da un conto alla rovescia. È il modello che utilizza Groupon e che noi abbiamo adottato per creare l’e-commerce di un nostro cliente, Piri Piri.
  4. Modello ad ASTA
    Sarebbe il modello adottato da eBay. Non esiste un prezzo fisso ma un costo determinato dalle offerte degli utenti.

Chiarire già il tipo di modello di business da adottare consente di avere un ottimo punto da cui partire.
Ricordatevi però di tenere a mente due cose…

Primo punto: non tutti i prodotti o i servizi hanno un mercato online.
A volte bisogna semplicemente rassegnarsi al fatto che alcuni prodotti non hanno del potenziale per la vendita telematica. Devono essere visti, sono troppo ingombranti, la nicchia è eccessivamente ristretta, la concorrenza è troppo spietata. Le ragioni possono essere molte. Alcune di queste possono essere superate, altre no. Un’indagine di mercato realizzata da dei professionisti vi aiuterà ad avere un quadro chiaro e completo e a capirci qualcosa di più.

Secondo punto: per vendere bisogna saper vendere.
In negozio, probabilmente, vi spendete parecchio per mostrare pregi e virtù del prodotto, per fare innamorare il cliente della vostra azienda. In rete dovete fare lo stesso, anzi, di più. La tecnica dello storytelling aiuta…

Infine ti lasciamo con un approfondimento che può rivelarsi davvero prezioso se vuoi aprire un e-commerce: gli 8 consigli per far decollare le vendite

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

menu

Reattiva premiata all’OpenArt Award 2016 per il Menews di Officina del Gusto

Il menù esprime la personalità di un ristorante, non solo l’offerta enogastronomica.

Ecco perché – quando lo scorso Gennaio abbiamo curato il progetto di comunicazione di “Officina del Gusto”, noto ristorante catanese – abbiamo scelto di realizzare un menu dal carattere forte.

Cosa ci siamo inventati? Un “Menews”, ovvero un menù formato giornale fresco di stampa, con le pietanze annunciate da grossi titoli e i nomi rivisitati in chiave ironica e curiosa, così che i clienti potessero non solo ordinare i piatti ma anche ricordarsene e parlarne.

Il crostone con i pomodorini è diventato “Pachino Express”, gli gnocchetti al tartufo sono diventati un “Tartuffo”, il tagliere misto è diventato “Il Tagliere della Pace” che mette d’accordo tutti. Le illustrazioni vintage, rigorosamente in bianco e nero, creano un mondo vivace, interessante e ricco di personalità. L’impaginazione a griglie consente al lettore di individuare con facilità le diverse sezioni e di leggere con chiarezza nomi, ingredienti e prezzi dei diversi piatti. Il gradimento del pubblico, costituito perlopiù da under 40, è stato molto elevato.

Sabato 15 Ottobre, quel menu e quella strategia comunicativa sono valse a Reattiva il prestigioso premio OpenArt Award, un riconoscimento di altissimo livello patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli.

Nella quarta edizione degli OpenArt Award, Reattiva si è aggiudicata il secondo posto nella sezione Direct marketing, una categoria ricca di proposte interessanti per le quali ci complimentiamo con i nostri colleghi di tutta Italia.

E voi, avete visto il Menews Officina del gusto? Date un’occhiata qui.

upc-cosfer

Come sponsorizzare “bene” un evento: Reattiva alla Catanzaro Design Week con Porta Cosfer

La sponsorizzazione di un evento è un utile strumento con cui le aziende danno visibilità al proprio brand. L’obiettivo della sponsorizzazione, però, non è solo di tipo quantitativo – cioè raggiungere tante persone – ma anche qualitativo, in quanto le persone associano il brand all’esperienza e ai valori dell’evento.

Pensate, ad esempio, a Red Bull che, oltre ai classici spot in cui “mette le aaaali”, sponsorizza spettacolari eventi di sport estremo. È proprio così che Red Bull è diventata l’energy drink per antonomasia, un brand che porta con sé tutta l’adrenalina che serve per lanciarsi da un dirupo o, come più spesso accade, per affrontare una giornata stressante a lavoro o all’università.

Il primo consiglio che vi diamo, dunque, è scegliere bene quali eventi sponsorizzare, prediligendo quelli i cui valori sono compatibili con il posizionamento del vostro brand. Per intenderci, inutile sponsorizzare un concerto jazz se vendete prodotti per l’edilizia!

Ultimamente, abbiamo avuto il piacere di curare la comunicazione del brand Porta Cosfer per la sua sponsorizzazione della Catanzaro Design Week, un importante evento dedicato all’architettura e all’interior design. Lo abbiamo fatto in un modo speciale, date un’occhiata a queste t-shirt:

reattiva-evento-porta-cosfer-catanzaro-design-week

Ecco, dunque il secondo consiglio: non limitatevi a metterci il logo! Sponsorizzare un evento significa farne proprie le finalità. Ed è per questo che Porta Cosfer, oltre a promuovere se stessa, promuove la positività del design con una comunicazione creativa e accattivante.

upc-cosfer

Terzo consiglio: lasciate qualcosa di voi. Sicuramente l’organizzazione dell’evento vi metterà a disposizione uno spazio per un vostro stand. Oltre a distribuire materiali promozionali, pensate di omaggiare dei gadget originali, dei campioni di prodotto o, se possibile, offrite delle esperienze alle persone: degustazioni, prove del prodotto, contest, giochi, ecc. Se la sponsorizzazione vi servirà a farvi notare, coinvolgere le persone e lasciare qualcosa di voi servirà a non essere dimenticati.

overlasy-cosfer

 

Ecco alcune immagini dell’evento Cosfer nell’ambito della Catanzaro Design Week. I supporti che Reattiva ha realizzato per Porta Cosfer sono stati utilizzati come comunicazione “on street” dell’intera manifestazione:

 
catanzaro-design-week-cosfer-reattiva-2 catanzaro-design-week-cosfer-reattiva-3 catanzaro-design-week-cosfer-reattiva-4 catanzaro-design-week-cosfer-reattiva-5 catanzaro-design-week-cosfer-reattiva-6 catanzaro-design-week-cosfer-reattiva

 

 

 

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

rebranding siti sicilia's reattiva

Rebranding per il Gruppo Sicilia’s: ecco i nuovi, bellissimi, siti

Conoscete Sicilia’s Cafe de Mar, il rinomato locale che si trova sul lungomare di Acitrezza? Se siete catanesi, sicuramente si.
Cafe de Mar, è solo una delle insegne del Gruppo Sicilia’s (c’è anche un residence ad Acitrezza, una catena di bar tra l’aeroporto e il Sicilia Fashion Village e uno shop online). Noi di Reattiva curiamo da anni la comunicazione dell’intero gruppo che si posiziona come brand della sicilianità per eccellenza.
Per Sicilia’s abbiamo realizzato delle attività di street marketing che ci hanno permesso di vincere dei premi, curato il design delle nuove etichette ma anche messo in piedi delle precise strategie di marketing molto efficaci e curato, per intero, la comunicazione web.

A tal proposito vogliamo mostrarvi i nuovi siti del Gruppo Sicilia’s. Abbiamo da pochissimo realizzato un rebranding dell’intera comunicazione web. Un’ operazione questa – come già sottolineato più volte – indispensabile, e da realizzare periodicamente, per poter sfruttare tutte le potenzialità che il web mette a disposizione.

I nuovi siti, che hanno contenuti differenti ma un format identitario unico, adottano tutte le linee più moderne di comunicazione sul web (dalla Hero Areas al posto dello slider al menù hamburger per i responsive).

 

Il vecchio sito di Cafe de Mar si presentava così:

               vecchio sito cafe de mar

Oggi invece si presenta così:


nuovo sito sicilia's cafe de mar - ufficio produzione clienti

Dai un’occhiata ai nuovi siti e dicci cosa ne pensi.

GRUPPO SICILIA’S

SICILIA’S CAFE DE MAR

SICILIA’S RESIDENCE

SICILIA’S SHOP & BAR

SICILIA’S SHOP ONLINE

tendenze web 2016

5 nuove tendenze per i siti web da seguire

Il web, lo sappiamo bene, cambia di giorno in giorno.  Per questo, la vita di un sito internet, è sempre più breve. Quello che fino a ieri era apprezzato, oggi diventa poco “user oriented”. In parole povere, il modo di navigare un sito internet da parte dell’utente cambia molto di frequente e a seconda delle nuove tendenze imposte dal mercato. Non è solo una questione di design o di stili,  quanto di esperienza utente.

Effettuare di tanto in tanto un restyling del proprio sito web è fondamentale per mantenere freschezza, non perdere appeal, sfruttare tutte le nuove opportunità offerte dalla rete e farsi percepire come moderni, al passo coi tempi.

Ma quali sono le tendenze web dei nostri giorni, quelle che resteranno “in voga” almeno per qualche anno?
Te le spieghiamo mostrandoti dei frame tratti da uno degli ultimi siti che abbiamo realizzato, quello di Digitalisti, esperti di archivi online e digitalizzazione.

HERO AREAS
Sono i successori delle slide. Prima vi erano delle foto che scorrevano occupando la porzione superiore del sito. Oggi, invece, abbiamo queste grandi immagini che occupano l’intera porzione dello schermo e che mostrano call to action e altre aree di azione. Naturalmente, per realizzare un bel sito, è fondamentale che queste siano ad alta risoluzione.

 

digitalisti sito reattiva

MENÙ TOP FISSO
Il menù segue l’utente nella navigazione anche quando scrolla il sito verso il basso. In questo modo non si perdono mai i riferimenti e si può accedere a qualsiasi pagina immediatamente.

 

digitalisti sito web realizzato da reattiva

 

 

 

MENÙ HAMBURGER PER I MOBILE
Quando si accede al sito da uno smartphone, il menù viene nascosto e può essere “aperto” solo cliccando su un’icona fatta da 3 linee orizzontali che ricorda proprio un hamburger. Ideale per sfruttare anche il minimo spazio del sito in visualizzazioni su schermi piccoli. Questa navigazione nascosta viene detta anche Toggle.

 

digitalisti responsive mobile ufficio produzione clienti

 

 

LESS IS MORE
Letteralmente significa che “meno vuol dire più”. Le nuove tendenze impongono un design minimalista fatto di testi brevi, messaggi puliti, icone immediate. Lo sfondo è bianco, i colori sono pochi e definiti, gli spazi sono ampi.

icone

 

 

MONOCROMATICO
Basta con i siti arcobaleno. La varietà di colori deve essere fissa a un massino di tre. Il colore del brand aziendale segna tutte le evidenze, caratterizza gli spazi con le call to action ed esalta i contrasti con il testo. Naturalmente a patto che si tratti di un bel colore. Come vi abbiamo già detto, ogni colore, nel marketing, ha un suo preciso valore.

 

Parliamone insieme…
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

trucchi-per-scrivere-call-to-action-ufficio-produzione-clienti-reattiva

Call to action: i trucchi per scriverne una perfetta

Cominciamo dal chiarire il concetto base. La call to action, come si intuisce da traduzione, è un invito all’azione. Si cerca di invogliare l’utente a fare qualcosa, spesso utilizzando un verbo imperativo: “Scopri di più, “Acquista ora”, “Iscriviti alla newsletter”, “Contattaci”. Lo scopo è quello di ottenere una “conversione”, cioè trasformare un contatto o una visita al sito in qualcosa di più concreto (un nuovo cliente, un indirizzo mail a cui inviare newsletter e così via). Ma come si realizza una buona call to action? Ecco alcuni consigli…

OFFRI GRATIFICAZIONI
Accompagna la call to action da un qualcosa che possa soddisfare un bisogno del cliente.
Esempio:
Vuoi sapere come incrementare il tuo business in un mese? Clicca qui.

CREA EMPATIA

Ricrea una situazione in cui il tuo target può immedesimarsi. Lo spingerà maggiormente al click.
Esempio:
Quante ore perdi, ogni settimana, per far quadrare i conti della tua azienda?
Scopri come risparmiare tempo e denaro.

CREA UN ALLARME

Prospetta le conseguenza di una scelta non fatta. Cosa accadrebbe se non clicchi sulla call to action?
Esempio:
Stai leggendo seduto al pc? Stai perdendo 0.8 anni di vita. Corri al riparo!
Scopri come

FAI SENTIRE LE PERSONE PARTE DI QUALCOSA DI IMPORTANTE
La gente ama far parte del gruppo dei vincenti. Falli sentire coinvolti!
Esempio:
Ci hanno già scelto 2,6 milioni di persone in Italia.
Fallo anche tu!

PERSONALIZZA IL MESSAGGIO
Questo funziona soprattutto nelle newsletter. Fai in modo che arrivino al destinatario in modo nominativo. Se la mail inizia col tuo nome fa un altro effetto.
Esempio:
Ciao Carlo, ecco cosa ti abbiamo riservato questa settimana.
Scoprilo ora.

OFFRI UN BONUS
Premia chi scegliere di seguire la call to action. Offri dei regalini…
Esempio:
Ti regaliamo un buono sconto del 5%. Approfittane!
Inserisci indirizzo email.

Parliamone insieme…
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

home officina del gusto

Marketing dei ristoranti: ecco il menù che fa la differenza

Oggi vogliamo dedicare un post al mondo dei ristoranti e parlarvi di ciò che abbiamo fatto per “Officina del Gusto”, un locale catanese che, recentemente, è stato scelto da Alessandro Borghese per partecipare al programma di Sky “4 Ristoranti”.

L’obiettivo del nostro lavoro è stato, come sempre, valorizzare la marca esprimendone la personalità.  Per farlo in un ristorante, non potevamo non partire da un restyling dei menù. Ed ecco cosa abbiamo ideato:

Il menù è diventato un giornale, anzi, un “menews”! Sia il formato (un doppio A3), che la grafica e l’impaginazione richiamano il mondo della carta stampata. Abbiamo deciso di trasformare anche i nomi dei piatti per renderli più entusiasmanti e curiosi, così che le persone potessero ricordarli e parlarne con un sorriso. Qualche esempio? Il crostone “Pachino Express”, gli “Gnocchetti Tartuffo”, il “Tagliere della Pace”.

Il gradimento del pubblico, costituito perlopiù da under 40, è stato elevatissimo. E voi, non sareste curiosi di provare un piatto che si chiama “Il Banco dell’Officina”?

menudue
menuuno

addiopizzo

Reattiva sta con Addiopizzo. E tu sei socialmente responsabile?

Amiamo questo lavoro, amiamo farlo ogni giorno, amiamo farlo in Sicilia, e non possiamo non preoccuparci delle questioni sociali legate al nostro territorio. È per questa ragione che abbiamo deciso di entrare nella lista delle imprese pizzo-free di Addiopizzo.

Addiopizzo è un’associazione antiracket nata a Palermo nel 2004 e oggi presente anche a Catania e Messina. Tre comitati di attivisti e imprenditori impegnati attivamente nella lotta al racket e nel sostegno alle imprese che decidono di denunciare.

Dichiarandoci pizzo-free, come hanno già fatto tantissime aziende in tutta la Sicilia, vogliamo affermare il nostro no alle mafie e incoraggiare altri imprenditori a fare lo stesso.

Si tratta di una scelta etica che ha anche un valore economico da non sottovalutare. Da uomini di marketing, infatti, noi crediamo che le imprese che avranno successo nei prossimi anni saranno quelle in grado di offrire buoni prodotti/servizi a condizioni vantaggiose e realizzati in modo responsabile. Addiopizzo, grazie al successo del progetto “Consumo Critico – Pago chi non paga”, ce ne dà conferma.

Le persone apprezzano sempre di più i brand socialmente responsabili, comprano più volentieri i loro prodotti, ne parlano bene e tutto ciò motiva anche il team dell’azienda. Il lavoro diventa così una missione e la realizzazione di un profitto personale può trasformarsi in creazione di valore collettivo.

Sì, ne siamo certi, la responsabilità sociale d’impresa e la capacità di comunicarla saranno fattori determinanti per distinguersi nei mercati di un futuro ormai imminente. Già oggi sono centinaia le best practices di aziende socialmente responsabili e, nel nostro piccolo, anche noi ci sentiamo tra queste. E tu cosa aspetti? Se porti avanti iniziative di responsabilità sociale possiamo darti una mano a comunicarle; e se vuoi iscrivere la tua impresa nelle liste pizzo-free puoi chiedere direttamente ai Comitati Addiopizzo.

www.addiopizzo.org (Comitato di Palermo)

www.addiopizzocatania.org

www.addiopizzomessina.it

10 anni reattiva

Buon compleanno Reattiva

2005- 2015. Dieci anni sono un traguardo importante per qualsiasi azienda. È il momento dei bilanci, della presa di coscienza della propria crescita e, soprattutto, è il tempo dei progetti per il futuro. E noi che abbiamo deciso di dedicare le nostre vite alla comunicazione, non potevamo non raccontarvi i festeggiamenti per il nostro decimo anniversario, che si sono tenuti proprio il 10/10 (data scelta non a caso!).

Partiamo dalla location: abbiamo voluto festeggiare sul mare della nostra Catania, in un luogo incantevole che si chiama Le Palme Ricevimenti. La serata è stata condotta dall’amico Ruggero Sardo, conduttore e speaker radiofonico tra i più amati; ma i veri protagonisti dell’evento sono stati i nostri clienti: a loro abbiamo voluto dedicare ogni nostra attenzione;  loro che, in questi anni, ci hanno coinvolti in sfide avvincenti; loro che hanno contribuito a scrivere, giorno per giorno, la storia di Reattiva.

Una storia di continui progressi che, proprio in occasione del decennale, abbiamo voluto indirizzare verso una nuova missione: diventare un acceleratore di business per le imprese che si affidano a noi.
Questa è la promessa che faremo agli imprenditori che incontreremo nei prossimi dieci anni: saremo come un razzo, daremo propulsione ai loro progetti e sosterremo la loro ambizione di arrivare in alto.

Volete sapere come ci riusciremo?
Ci riusciremo grazie agli investimenti in risorse umane che stanno vedendo crescere, sia in numero che in competenze, il nostro team. Pensate che oggi siamo in 14! Questo probabilmente fa di noi  la più grande agenzia del Sud Italia.
Ci riusciremo grazie all’ampliamento dell’area web e dei servizi legati a quest’ambito: non più solo realizzazione di siti, ma anche web marketing e cura della presenza nei social media. È lì che si sta spostando la comunicazione, e noi vogliamo anticipare i tempi.
E, soprattutto, ci riusciremo grazie all’esperienza di dieci anni al fianco di alcune tra le più importanti imprese del Sud Italia, che ci hanno onorato della loro presenza all’evento.

Vogliamo ringraziare, per i loro interessanti interventi, Irene Pivetti e Only Italia, Massimo Plescia di SDI, Dario Romano di BEXB e, in particolar modo, Chiara Barone di Addiopizzo Catania, che ci ha dato il benvenuto nella lista delle imprese “Pizzo-free”.

Tra i prossimi obiettivi di Reattiva, c’è la volontà di avere nuovi case studies nell’ambito del marketing dei professionisti e del marketing territoriale. Per questo ringraziamo il sindaco di Aci Castello, Filippo Drago, e il sindaco di Gangi, Giuseppe Ferrarello, che durante la serata hanno espresso il loro apprezzamento per il nostro lavoro.

Felicità, gratitudine, profonda soddisfazione. Sono questi i sentimenti che ci hanno accompagnato nel decennale. Ma adesso è il momento di lasciare la festa e salire sul razzo Reattiva. Tutti pronti? Si parte!

post open art

Reattiva vince l’OpenArt Award per lo spot Ekos Infissi

Lo scorso Novembre, Reattiva realizzava uno spot di 30 secondi per Ekos Infissi, azienda siciliana leader nella produzione di profilati d’alluminio, da mandare in onda sulla rete locale più vista. Avevamo scelto di raccontare il prodotto in chiave emotiva, utilizzando musiche e immagini in grado di far identificare (e perché no, anche emozionare) ogni singola famiglia siciliana.

A un prodotto freddo insomma, Reattiva aveva dato parola tramite una filosofia unica: l’infisso diventa la tua finestra sul mondo.

 Oggi quel video e quella strategia comunicativa sono valse a Reattiva il prestigioso premio OpenArt Award, un riconoscimento di altissimo livello patrocinato dal Ministero dello Sviluppo Economico,  dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Campania e dal Comune di Napoli.

Noi siamo appena tornati da Napoli, dove c’è stata la cerimonia di premiazione al Palazzo delle Arti.

Nella quarta edizione degli OpenArt Award, Reattiva si è aggiudicata il primo premio nella sezione Video Advertising, una categoria ricca di proposte interessanti e con un’alta competitività.

La nostra bacheca si arricchisce di un nuovo prestigioso trofeo e noi non possiamo che essere soddisfatti del lavoro che ogni giorno realizziamo con smisurato impegno, forte passione e incondizionato amore.

Ringraziamo Gigi Strano di Jingle.it per aver saputo esprimere, con la sua voce calda e ispirata, i valori del brand Ekos.

E voi? Avete visto lo spot?

 

social e professionisti

Libero professionista e social media: ecco i benefici per la tua attività

Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram e Youtube fanno parte della vita quotidiana di tutti, o quasi. Molti professionisti credono però che ad utilizzare i social network siano soltanto i giovani e che all’interno ci si possano trovare solo le foto delle vacanze. Una volta per tutte: non è così.

I social network, invece, rappresentano oggi anche un importante canale di business, uno strumento utilissimo per il professionista. Che si tratti di un dentista, un commercialista o un avvocato poco cambia: una fan page o un buon profilo Linkedin possono facilitare una serie di importanti attività aziendali.

La questione, quindi, non è se i canali social si addicano o meno a finalità prettamente professionali, quanto apprendere l’utilizzo di questi strumenti e implementarli per tali finalità.

Twitter e Facebook, ad esempio, sono utilizzati soprattutto per interagire con la customer base (tutti i clienti o potenziali clienti connessi al tuo account). In questi spazi della rete si può effettuare un vero e proprio servizio clienti, si possono proporre vantaggi e benefit esclusivi dedicati ai fan e fidelizzare il pubblico facendolo sentire coccolato.

LinkedIn, invece, è ideale per il B2B e per connettersi con potenziali partner commerciali. Youtube è un video network dove è possibile caricare i video istituzionali (e sappiamo quanto siano potenti, a livello di comunicazione, i video: più di qualsiasi testo o immagine).

In sintesi, tra i benefici che i social media offrono al professionista ci sono:

  •  Portare traffico e click al proprio sito web
  • Farsi conoscere all’interno di community, gruppi e forum cercando di diventare opinion leader
  • Presentare la propria attività e il proprio lavoro quotidiano anche con strumenti multimediali come i video in pillole
  • Fidelizzare la community di clienti e trovarne di nuovi
  • Interagire con colleghi per restare aggiornati su eventi, seminari e news del settore
  • Possibilità di contattare ed eventualmente assumere nuovi collaboratori

Chiaramente, così come il web ha le proprie regole, anche i social network hanno un linguaggio preciso, un modo di interagire ben definito e delle regole da seguire per evitare che abbiano un effetto controproducente sulla propria identity. Inoltre, è bene considerare che gestire la comunicazione di un’azienda è molto diverso dal creare autorità attorno ad una figura professionale. Tutto il marketing di un professionista deve girare attorno alla propria persona. Il cliente deve fidarsi di quella persona e deve riconoscergli una certa autorità.

Per il professionista, oggi, non è più possibile ignorare questi strumenti di comunicazione digitale poiché sempre più il web rappresenterà un luogo di incontro tra domanda e offerta di servizi professionali e i social, per numerosissime ragioni, saranno i canali privilegiati.

Parliamone insieme.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

concorso a premi

Concorso a premi e Operazione a premi: qual è la differenza?

Quanti di voi, almeno una volta nella vita, hanno tentato la sorte con un concorso a premi attendendo un’estrazione, grattando una patina argentata o inserendo codici nella speranza che questi fossero vincenti?

Le iniziative promozionali sono strategie commerciali senza tempo e rappresentano uno strumento di marketing molto flessibile che permette di ottenere risultati di breve/medio periodo ad un costo predeterminato.
Le aziende che decidono di lanciare delle iniziative a premi, tendenzialmente, hanno un notevole incremento di vendite e aumentano la popolarità del brand (facendo conoscenza di marca). Naturalmente ad un costo.

L’investimento può essere davvero variabile e dipende dalle modalità e dai premi scelti. Anche il mezzo fa la differenza. Un’iniziativa a premi sui social o sul web ha costi decisamente più contenuti rispetto ad una realizzata offline, ad esempio tra le gallerie di un centro commerciale.

Le modalità, come dicevamo, possono fare la differenza. Quando parliamo di iniziative a premi solitamente intendiamo i concorsi a premi e le operazioni a premi. Tuttavia, spesso, si fa confusione tra i due termini poiché si ritengono due sinonimi dello stesso concetto.

E’ bene, invece, distinguere tra le due iniziative:

  •  Concorsi a premi: in questo caso l’attribuzione del premio ai partecipanti dipende dalla sorte, “da qualsiasi congegno che designi in modo aleatorio il vincitore” o dall’abilità dei concorrenti nell’adempiere per primi alle condizioni stabilite dal regolamento organizzativo;
  •  Operazioni a premi: in questo caso tutti gli acquirenti ricevono un premio dietro presentazione di prove di acquisto raccolte anche su supporti magnetici. Si considerano operazioni a premio anche quelle attività nelle quali l’acquirente ha la possibilità di ricevere il premio presentando un certo numero di prove di acquisto e aggiungendo un contributo monetario, non superiore al 75% del costo del bene/servizio.

Non si considerano Concorsi e Operazioni a premio:

  • I concorsi indetti per la produzione di opere letterarie, artistiche o scientifiche
  • Le manifestazioni nelle quali è prevista l’assegnazione di premi da parte di emittenti radiotelevisive a spettatori presenti nel luogo dove si svolge la stessa
  • Le operazioni a premio con offerta di premi o regali costituiti da sconti sul prezzo dei prodotti e dei servizi dello stesso genere di quelli acquistati o da sconti su un prodotto o servizio di genere diverso rispetto a quello acquistato, a condizione che gli sconti non siano offerti al fine di promozionare quest’ultimo, o da quantità aggiuntive di prodotti dello stesso genere
  • Le manifestazioni nelle quali i premi sono costituiti da oggetti avente basso valore (es. una matita o un gadget dal valore simile)
  • Le manifestazioni nelle quali i premi sono destinati a favore di enti con finalità sociali o benefiche

La scelta del concorso da lanciare dipenderà dagli obiettivi che l’azienda intende raggiungere e dal budget che ha a disposizione.

Puoi farti un’idea ti proponiamo il concorso che abbiamo realizzato per Capellimania. (http://www.ufficioproduzioneclienti.it/organizzare-concorsi-su-facebook-per-le-aziende-il-caso-capellimania/)

Qui, inoltre, troverai una pratica guida per punti che ti spiegherà come realizzare un concorso a premi in grado di far aumentare le vendite. (http://www.ufficioproduzioneclienti.it/come-organizzare-un-concorso-a-premi-e-aumentare-le-vendite/)

E tu, avevi mai pensato di organizzare un’iniziativa del genere per la tua azienda?

Parliamone insieme.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

neuromarketing2

Cos’è il Neuromarketing? Quando le emozioni influenzano il fatturato

Vi siete mai chiesti cosa ci spinge all’acquisto di uno specifico prodotto? Quali fattori fanno sì che uno slogan o un sito internet risultino interessanti e capaci di migliorare la percezione di un brand?

Sempre più di frequente si sente parlare di Neuroscienze e di tutte le applicazioni che questi nuovi studi riescono a trovare in vari ambiti del nostro vivere quotidiano. Uno dei più interessanti, proprio per le svariate finalità pratiche, in grado di sviluppare un ROI per aziende e professionisti è sicuramente il Neuro-Marketing.

Ma cosa si intende esattamente con questo termine?

Spiegarlo in poche righe non è semplice, ma ci proviamo. In sintesi possiamo definirla una disciplina che ha come obiettivo quello di valutare le risposte cerebrali degli individui sottoposti a stimoli di acquisto attraverso strumenti capaci di misurare i livelli di attivazione delle diverse aree cerebrali. In poche parole, permette di capire cosa prova una persona quando si approccia a una marca o acquista un prodotto.

Ad oggi, i tradizionali metodi di ricerca di mercato (questionari, interviste, indagini di mercato, ecc.), appaiono a volte incompleti, in quanto tralasciano alcuni aspetti da non sottovalutare, ovvero:

  • Il ruolo determinante svolto dalle emozioni nel processo di decision making umano.
  • L’esistenza di veri e propri errori cognitivi (in psicologia definiti Bias), capaci di modificare la nostra percezione della realtà incidendo, dunque, sui nostri comportamenti, inclusi quelli di acquisto.
  • L’importanza dell’attività inconscia della mente umana che assume un peso decisivo, anche se inconsapevole, nella determinazione delle nostre scelte.

Le ricerche di Neuro-Marketing, già da qualche tempo, trovano terreno fertile nel campo della pubblicità e del marketing. Vengono utilizzate, ad esempio, per misurare l’efficacia emotiva e di coinvolgimento di una pubblicità stampata o video, per capire se la disposizione dei prodotti su uno spazio funziona o per ottenere un design delle confezioni che attiri maggiormente l’attenzione e la voglia di acquisto del consumatore.

E tu, conoscevi il Neuromarketing?

 

Parliamone insieme

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

consigli per E-commerce di successo - reattiva

Come creare un e-commerce di successo: 8 consigli per far decollare le vendite

In molti sanno come realizzare una piattaforma e-commerce (in giro ci sono tanti template che permettono di impostare una versione base di un negozio online) ma pochi sanno come renderla efficace e, soprattutto, come vendere.

In realtà, non esistono formule magiche o segreti misteriosi per trasformare il tuo e-commerce in un sito di successo che ti faccia guadagnare migliaia e migliaia di euro. Esistono, tuttavia, degli elementi fondamentali che, se implementati, sono in grado di dare una forte spinta al tuo business.

  • Semplicità di navigazione: evita piattaforme complicate che sviano l’utente dal suo obiettivo: comprare.
  • Collegamento dell’e-commerce a blog e siti di settore: più si è presenti sul web, maggiori saranno gli utenti che conosceranno il tuo mondo. Se vendi dei prodotti di una certa categoria, valuta l’idea di aprire un blog per evidenziare le tue competenze ed essere percepito come maggiormente autorevole ed affidabile. Condividi i tuoi post nei forum o nei siti in cui si fanno conversazioni che possono ospitare il tuo contributo.
  • Tempi di acquisto rapidi: vedo un prodotto, lo seleziono, lo pago. Tutto deve avvenire in poco tempo e in pochi click.
  • Posizionare in vetrina i prodotti con più appeal: come ogni negozio che si rispetti, una vetrina accattivante è il più importante biglietto da visita. Qui potrai piazzare i “prodotti civetta”, gli irresistibili e i più convenienti.
  • Immagini di qualità: una gallery ben realizzata darà la sensazione di “tastare il prodotto” e aumenterà, conseguentemente, la propensione all’acquisto. Anche l’occhio vuole la sua parte. I prodotti belli si vendono, quelli brutti no. La presentazione è tutto.
  • Cross-selling e Up-selling: l’aumento del valore medio dell’ordine è un modo per incrementare gli introiti online. In base alle intenzioni di acquisto, l’utente potrà visualizzare sulla pagina prodotti complementari o simili detti cross sell o prodotti up sell. Le vendite incrociate sono prodotti complementari all’articolo scelto, le upsell sono prodotti simili a quello scelto, ma più costosi. L’obiettivo deve comunque essere quello di presentare un ventaglio di prodotti acquistabili simili o complementari a quello già acquistato, il classico “Potrebbero interessarti anche questi prodotti…”.
  • Strategia di spedizione: la spedizione è tra le principali cause di abbandono del carrello perchè in certi casi il costo delle spese di spedizione supera perfino quello del prodotto stesso. Offrire la spedizione gratis è la strategia più efficace, specie per prodotti di un certo valore, ma va ben pianificata poiché è necessario assorbire i costi del servizio offerto.
  • Campagne web a pagamento: una campagna pubblicitaria ben impostata su Google Adwords o su Facebook può far conoscere il tuo sito e generare i primi acquisti. Investire è importante, specie all’inizio.

 

Ognuno degli elementi citati in questo articolo ricopre un’importanza cruciale per il successo del tuo business. 

Certamente, non è tutto. Ci sono tantissimi altri aspetti da considerare e focalizzare bene ma i sei punti esposti in precedenza, specie se combinati nel modo giusto, possono essere considerati un ottimo inizio.

Hai bisogno di una consulenza?

Contattaci subito!
Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

reattiva premio agora 2015 per vivi acitrezza

Reattiva vince il premio Agorà per la campagna di street marketing “Vivi Acitrezza”

Vi ricordate della campagna “Vivi Acitrezza”? Reattiva portava, in pieno inverno, i faraglioni del borgo marinaro e il suo mare azzurro tra le strade del centro catanese sorprendendo non poco i passanti e gli automobilisti che erano fermi ai semafori (guarda qui il video virale).

Oggi, a distanza di qualche mese, Reattiva vince il premio Agorà d’Argento per la comunicazione non convenzionale.

L’operazione di street marketing è arrivata, infatti, prima nella sezione “Comunicazione non convenzionale”, una categoria ricca di proposte interessanti e con un’alta competitività, e ci ha permesso di ritirare un premio che, da 25 anni, viene assegnato a tutte quelle agenzie e quelle campagne che si distinguono per originalità e strategia.

La nostra bacheca si arricchisce di un nuovo prestigioso premio. Un riconoscimento che condividiamo con chi ogni giorno crede in noi e apprezza il nostro lavoro. Un lavoro che Reattiva realizza minuziosamente non tralasciando nessun dettaglio e facendo leva su un valore unico: la creatività.

“Un chilo di pubblicità può contenere 999 grammi di razionalità,
ma brillerà e si distinguerà per il suo grammo di follia”.

Luis Bassat

reattiva premio agorà

storytelling e marketing reattiva

Racconta il tuo lavoro, le tue passioni, le tue idee con lo storytelling

Che c’entra il marketing con il raccontare storie? La risposta è “storytelling”, ovvero il presentare un prodotto o un’azienda raccontando storie appassionanti, storie umane, le storie delle persone che hanno fatto “il prodotto che stai per consumare”. E stiamo parlando di storie sincere, non di Antonio Banderas che parla con la gallina!

Ma perchè lo storytelling funziona meglio del consueto approccio commerciale? Perché le storie emozionano, coinvolgono, creano legami ed empatia tra il brand e le persone, che spesso si identificano nei protagonisti della storia. E poi c’è un valore fondamentale: le storie non annoiano mai e si fanno ricordare a lungo.

Il fattore di successo di una buona storia è “una buona storia”: dei protagonisti, una trama, dei luoghi, dei valori morali. Ma è importante curare gli aspetti della comunicazione di una storia, ovvero trovare “le parole giuste”: scrivere la storia di un’azienda richiede lo stesso impegno creativo di scrivere un racconto. Le parole sanno esprimere profumi, sapori, stati d’animo, sensazioni. Se poi la storia viene raccontata attraverso un video, sono determinanti anche le scelte riguardanti la regia, la fotografia, le musiche e tutti gli aspetti del linguaggio cinematografico.

Ma in fin dei conti tutto ciò non è molto diverso da ciò che si fa per una campagna di comunicazione. Lo storytelling, infatti, non è uno sforzo in più ma un approccio diverso con cui fare comunicazione.

Ti piacerebbe raccontare la storia della tua azienda, raccontare come nasce il tuo prodotto, esprimere le idee che ti ispirano e i valori per cui lavori ogni giorno con passione?

Parliamone insieme.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

10anni

10 anni di Reattiva! Non un punto di arrivo ma un punto di partenza

immaginepostNuove sfide ci attendono e noi siamo pronti, oggi più di ieri, perché dove c’è sfida c’è vittoria. Per nulla stanchi e molto più determinati di prima, forti di un’esperienza professionale che è stata anche la crescita di tutti noi come persone, guardiamo al futuro con ispirato ottimismo.

Sono stati 10 anni entusiasmanti, 10 anni accanto a imprenditori navigati e a coraggiosi sognatori alle prime armi con cui abbiamo costruito imprese di successo partendo da un’idea.

Sono cresciuti i nostri clienti, siamo cresciuti noi. Chi, dieci anni fa, era il più giovane dell’agenzia, ora è il più grande. Sono fiero che a Reattiva siano cresciuti tanti ragazzi di grande talento, che ora sono mariti, padri e stimabilissimi professionisti.

Il mio più sincero ringraziamento va proprio a loro, per la passione, la competenza e il senso di responsabilità con cui ogni giorno sostengono i progetti delle imprese che si affidano a Reattiva.

Per finire, anzi, per iniziare, un grazie agli imprenditori che hanno creduto in noi e, in generale, a tutti gli imprenditori che credono nel valore delle buone idee e della professionalità delle persone. Saranno loro a determinare la ripresa economica e a fare del 2015 un anno da ricordare.

Sarà un anno di svolta per chi avrà dei progetti ambiziosi da mettere in campo e il coraggio di crederci. Serve ottimismo, serve fiducia, serve ambizione.

Grazie di cuore.

siamo

Come le eccellenze italiane possono vendere di più oggi. La nuova campagna Pennisi

fatticosì“Tutta la genuinità della Sicilia”, è questa la promessa di Pennisi, la pasticceria artigianale siciliana che esporta i suoi prodotti in tutto il mondo.

Il consumatore contemporaneo è sempre più sensibile ai temi della corretta alimentazione e dell’origine del cibo che mangia. Le aziende che fanno prodotti artigianali, le cosiddette “eccellenze italiane”, hanno oggi la possibilità di farsi apprezzare da una quota di mercato più ampia rispetto a ieri, nonostante la crisi e il calo dei consumi.

Come approfittarne? Basta fare dei buoni prodotti? La risposta è, come sempre, “fai bene il tuo lavoro e comunicalo bene”. La qualità del prodotto è certamente importante, ma la sua importanza è legata al fatto che essa venga percepita dal consumatore. In altri termini, se la qualità non viene percepita è come se non ci fosse. Le vendite di un prodotto che non sa comunicare la propria qualità sono più basse di quelle di un prodotto di qualità inferiore che sa proporsi meglio. Questa regola, valida da sempre ma spesso dimenticata, oggi incoraggia le aziende del settore food a comunicare genuinità.

pennisi_pagina200x275_cottoemangiato_siamofatticosi-750x1024Pennisi questo lo sa bene, e ha scelto di affidarsi a noi di Reattiva affinché potessimo esaltare il valore dei suoi prodotti per come meritano. Con questa missione è iniziata una strategia di rebranding che ha portato alla creazione della nuova immagine aziendale, dal logo ai packaging, e a nuove campagne di comunicazione mirate a esprimere tradizione, artigianalità e genuinità.
Sopra vedete l’ultima campagna pubblicitaria, uscita su “Cotto e Mangiato”, che mette al centro la qualità gli ingredienti con cui sono fatti i prodotti Pennisi. Con un visual che si fa notare, sono i prodotti stessi a presentarsi nel modo più semplice, sincero e genuino: “Siamo fatto così”.

Copywriter: Paolo Antonio Pappalardo
Art Director: Massimo Miano
Foto: Carlo Giunta

light&power

La Home Page del tuo sito, come realizzarne una che funziona: il caso Light & Power

La Home page di un sito web è il biglietto da visita della tua azienda in rete. È la pagina principale e, per questo, spesso si fa l’errore di riempirla a tappo rincorrendo l’esigenza di “mettere tutta la merce sul banco. Questa ansia da prestazione è controproducente per la qualità del tuo sito e per i navigatori che lo visitano.
Allora come deve essere una buona Home Page?

  • Immaginala come la bussola di navigazione per chi attera sul tuo sito. Deve contenere le indicazioni per raggiungere tutte le sezioni in modo rapido e veloce.
  • Va bene mettere in mostra “tutta la merce” ma bisogna farlo nel modo giusto. Utilizza una comunicazione per icone che inviti al clic.
  • Nessun testo troppo lungo, solo brevi frasi che spieghino cosa si raggiunge nella pagina  a cui punta il link.
  • Utilizza un proiettore di immagini a scorrimento per proporre le ultime novità. Se il sito ha pagine o sezioni che si aggiornano questo è il luogo adatto. Qui possono trovare posto anche le sezioni principali della tua proposta o comunicazioni straordinarie come eventi e promozioni. È la tua vetrina online .
  • Costrusci la home page con il processo della narrazione all’utente. Distribuisci le evidenze cercando di dare spazi maggiori a sezioni più importanti. Racconta chi sei e cosa fai dall’alto verso il basso…
  • Alla fine della narrazione, dopo che avrai affascinato l’utente, dai la possibilità di passare all’azione con dei tasti che invitino al contatto, a saperne di più, all’acquisto.

Non è certo un lavoro facile ma il risultato è una comunicazione efficace.

Di seguito ti proponiamo il link a uno degli ultimi siti da noi realizzati, quello per Light & Power. L’azienda si occupa di tecnologie ecosostenibili, una materia piuttosto complessa e difficile da trattare ma ricorda: non c’è azienda che non si possa “vendere” in rete con una buona home page.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

open

Reattiva vince l’OpenArt Award per il video virale di Vivi Acitrezza

Lo scorso Febbraio, sulle strade del centro catanese, Reattiva portava – in pieno inverno – i faraglioni di Acitrezza e il suo mare azzurro. Un’operazione di street marketing che aveva sorpreso gli automobilisti fermi ai semafori e i passanti e che aveva attirato l’attenzione dei media e della stampa locale…

L’operazione è stata poi promossa sui social, in particolare su Youtube dove il video è diventato in breve tempo virale raggiungendo quota 13mila visualizzazioni. Un successo che si è replicato su Facebook e negli altri social dove il video è stato condiviso centinaia di volte (sul nostro blog, il post dedicato, viaggia verso le 20mila visualizzazioni).

Il progetto si chiamava (e si chiama tutt’ora) Vivi Acitrezza anche d’inverno e si poneva l’obiettivo di destagionalizzare il turismo e promuovere la cittadina anche nei mesi invernali. (qui maggiori approfondimenti sul progetto).
Vivi Acitrezza anche d’inverno è stato patrocinato dal Comune di Acicastello, presentato in conferenza stampa con il sindaco Drago e promosso anche sui canali di Sicilia’s e Sicilia’s Cafe de Mar, sponsor dell’iniziativa.

Oggi quel video, quella strategia e quell’operazione sono valse a Reattiva il prestigioso premio OpenArt Award, un riconoscimento che ha attirato anche l’attenzione del presidente della Repubblica.

Noi siamo appena tornati da Napoli, dove c’è stata la cerimonia di premiazione al Palazzo delle Arti. E questo qui in basso è il nostro fotoracconto in uno scatto.

Grazie al sindaco Filippo Drago che ha creduto nell’iniziativa, ad Andrea e Francesco Scrofani di Sicilia’s che hanno accolto con entusiasmo il progetto e a tutti coloro che hanno sorriso guardando il video.

ufficioproduzioneclienti

Cos’è L’Ufficio Produzione Clienti

Benvenuto nel blog dell’Ufficio Produzione Clienti, un portale dedicato a tutti gli imprenditori italiani.
Il blog in cui ti trovi nasce dalle pagine del nostro libro omonimo.
La metafora che dà il titolo al blog, e quindi anche al libro, “L’ufficio produzione clienti”, esprime il valore del metodo Reattiva: la sinergia tra il marketing e la comunicazione, che garantisce alle piccole e medie imprese risultati di crescita tangibili e realmente misurabili.

In questo blog troverai tanti consigli, guide e soluzioni pratiche per far aumentare le vendite già da domani. Molti di questi  sono presenti anche nel nostro libro, altri sono dei contenuti speciali dedicati a tutti gli imprenditori che sceglieranno di consultare questo prezioso strumento quotidianamente.
In questo blog troverai anche alcuni report sui lavori che realizziamo, ogni giorno, per i nostri clienti. Ti basterà leggerli per accorgerti di come il metodo “Ufficio Produzione Clienti” possa determinare il successo di ogni azienda, grande o piccola che sia.

Dai un’occhiata ai nostri post, facci sapere cosa ne pensi, e se vuoi ricevere una copia gratuita del libro, ti basterà inserire la tua mail nello spazio di intestazione del nostro blog, in alto.
Buona lettura!

agora

Reattiva vince il premio Agorà d’Argento per la campagna “Salva la tartaruga”.

Quando, lo scorso anno, “Salva la tartaruga” – campagna della palestra Fitness World – andava in affissione, avevamo parlato di pensiero laterale e avevamo raccolto con piacere tutti i divertiti commenti di chi ne aveva apprezzato e colto lo spirito ironico e creativo (Clicca qui per scoprire la campagna).

agora2

agora1
Oggi, a distanza di qualche mese, Reattiva vince il premio Agorà d’argento per la comunicazione pubblicitaria.
La nostra tartaruga è arrivata prima nella categoria “affissioni regionali”, una sezione decisamente competitiva e ricca di interessanti proposte, e ci ha permesso di ritirare un premio che, da 25 anni, viene assegnato a tutte quelle agenzie e quelle campagne che si distinguono per originalità e strategia.
Noi ce lo portiamo a casa ma lo condividiamo con tutti coloro che credono e investono nella buona comunicazione, quella in grado di fare bene il suo lavoro strappando un sorriso e accendendo un’idea.




Sempre reattivi!
Salvatore Leonardi.

blog

Ecco come Instagram cambierà il modo di vendere i tuoi prodotti

Social e-commerce. È questa la tendenza che, sempre più, stanno mostrando le piattaforme di condivisione che utilizziamo tutti i giorni.

Instagram, su tutti, è lo strumento che ottiene i risultati migliori, portando sullo stesso piano storytelling e vendita. Ogni pubblicazione racconta una storia, ma quella stessa storia diventa un’opportunità di incremento dei profitti e di acquisizione di nuovi clienti.

Instagram possiede il potere di avvicinare in modo esponenziale brand e pubblico, permettendo di vendere facilmente in modo diretto e indiretto. Essendo, inoltre, di proprietà di Mark Zuckerberg offre la possibilità di usufruire dello strumento di Facebook ADS. Questo significa raggiungere esattamente il pubblico che stai cercando.

Ma per iniziare bisogna innanzitutto disporre di un e-commerce e progettare una strategia di digital marketing ben precisa.

A quel punto basterà convertire il profilo Instagram in pagina aziendale e associare la pagina al proprio catalogo prodotti su Facebook, in modo che possa essere gestito.

Sarà possibile inserire fino a cinque prodotti per foto e addirittura venti per i post carosello.

Instagram possiede enormi potenzialità per la vendita online, soprattutto in termini di:

  • Soddisfazione della domanda latente. Instagram è il social media ideale per raggiungere gli utenti che, prima di conoscere un determinato prodotto, non hanno ancora manifestato l’intenzione di volerlo acquistare;
  • Utilizzo di un canale preferenziale. l’80% degli utenti che naviga online utilizza i dispositivi mobile. Instagram è stato pensato proprio per questi dispositivi;
  • Creazione di un’esperienza completa. Il processo di acquisto dell’utente è facilitato, perché quest’ultimo, una volta visto il prodotto, non dovrà andarlo a cercare sul browser, ma potrà completare l’acquisto senza uscire da Instagram.

Utilizzare Instagram per una strategia e-commerce significa, in conclusione, unire intrattenimento e vendita, dando l’opportunità all’utente di essere attratto da un determinato prodotto, scoprire maggiori informazioni su di esso, sceglierlo e acquistarlo.

Tutto con dei semplici tap con il dito.

Vuoi avviare il tuo social e-commerce? Parliamo insieme.

3d98e7da-2be7-4295-9325-3d278657fa3c

Come promuovere con successo la tua attività locale

Avere una strategia che mira ad un target locale e abbracciare, quindi, un pubblico che si muove nell’arco di pochi chilometri è fondamentale.

Il consiglio, quindi, è semplice: investire in un pubblico ristretto, farsi trovare nell’esatto momento in cui i potenziali clienti esprimono un bisogno.

Cominciamo da Google. L’inizio del percorso.

Il motore di ricerca più famoso ha la capacità di geolocalizzare i suoi risultati. Le pagine di ricerca degli utenti tengono sempre in considerazione la posizione di chi effettua la ricerca. Chi cerca un ristorante otterrà risultati diversi in base al fatto che si trovi a Roma piuttosto che a Catania o Milano. Tutto questo, nell’ottica di mostrare sempre il miglior risultato possibile.

Collegata al concetto di local search, Google My Business è indispensabile per le attività locali che intendono promuovere prodotti e servizi con il web marketing.

Con la scheda di Google avrai la possibilità di apparire sulla parte destra delle pagine di ricerca, aumentando la visibilità e mostrando informazioni cruciali per gli utenti che cercano i tuoi prodotti/servizi.

La tua strategia, inoltre, non può prescindere dall’utilizzo dei portali che danno agli utenti la possibilità di lasciare un feedback. Pensi che sia rischioso? Se lavori bene non dovrai temere, anzi avrai l’incredibile opportunità di mostrare facilmente le qualità della tua attività e i vantaggi del perché sceglierti. Una buona valutazione aiuterà a posizionarti bene online, favorendo il passaparola. Portali come Tripadvisor e Yelp permettono di fare questo, mettendo in primo piano il concetto di trasparenza.

Facebook su tutti rappresenta il luogo d’incontro in cui si trovano davvero tutti, con la possibilità di raggiungere la tua nicchia con assoluta precisione.

Il vantaggio della pubblicità su Facebook è proprio quello di definire con incredibile precisione il tuo pubblico, dagli interessi alle caratteristiche personali. Anche gli influencer possono aiutarti a promuovere la tua attività. Essendo una voce autorevole, sono molto vicini al pubblico di riferimento, rappresentando quasi degli amici per quest’ultimo.

Per concludere, se la tua è un’attività che si muove su un territorio specifico, investire nel local marketing è una scelta che si rivelerà conveniente e strategica. Ti consentirà di investire la giusta cifra, per raggiungere il pubblico che stai cercando e che sta cercando te.

 

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

reawp1

Retail Marketing: come l’E-Commerce ha influenzato il comportamento d’acquisto

L’avvento del digitale ha cambiato totalmente il modo di concepire la realtà retail, modificando le abitudini di acquisto dell’acquirente e dando grande spazio alle piattaforme di e-commerce che meglio si modellano ai ritmi del quotidiano: acquistare non è mai stato così semplice, lo si può fare comodamente e in tempi molto più brevi. Però, pensare che i negozi fisici stiano vivendo un periodo di crisi è del tutto sbagliato, infatti si stanno modellando adeguandosi ai mutamenti di quel mercato la cui parola d’ordine è “customer satisfaction”.

Nel caso dei punti vendita, le tecniche di retail marketing si basano per lo più sulla modalità di allestimento del negozio che deve sempre più rispecchiare i valori del brand. Tuttavia, ad essere cambiate sono le aspettative del cliente che diventano sempre più alte e specifiche, ricercando continuamente una personalizzazione nella tipologia di comunicazione con esso, fidelizzandolo e attuando una mescolanza tra tecniche tradizionali e innovative.

Per quanto riguarda l’e-commerce, il suo grande punto di forza consiste nella capacità di riprendere le caratteristiche del negozio fisico e di trasporle all’interno dell’universo tecnologico. Tutto ciò viene facilitato dalla celerità dell’acquisizione di nuove informazioni inerenti ai cambiamenti di tendenza grazie all’analisi continua dei big data e al fondamentale contributo dei social media, riuscendo ad acquisire una clientela molto più vasta alla quale una shopping experience personalizzata è garantita. Inoltre, gli acquirenti diventano i protagonisti delle campagne di marketing, divenendo dei veri e propri co-autori e non più solo dei destinatari.

Il ruolo dei marketer diviene, quindi, sempre più complesso in quanto devono essere capaci non solo di interpretare le nuove tendenze ma devono essere capaci, talvolta, di anticiparle.

 

Reattiva

Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.