6 consigli per avere un logo “potente” per il tuo brand

Definisce un’identità, aiuta le persone a ricordarla, il logo è decisamente l’essenza della tua attività. Avere una visual identity chiara e distinguibile, che rappresenti al meglio i valori del brand è il primo passo da compiere per portare al successo il tuo business.

Che tu abbia un piccolo o un grande marchio, quindi, la comunicazione deve essere impattante e per nulla approssimativa. Il logo rappresenta il tuo primo biglietto da visita e deve essere in grado trasmettere i tuoi ideali, la mission e l’identità della tua azienda. Per progettarlo diventa così indispensabile rivolgersi a dei professionisti del settore che abbiano l’abilità creativa ed interpretativa del settore economico di riferimento. E di molti altri fattori. Per centrare l’obiettivo, pertanto, un logo deve essere:

  1. FUNZIONALE: Deve servire perfettamente allo scopo che ci si è prefissati all’inizio e agli obiettivi dell’azienda.
  2. RAPPRESENTATIVO: Il tuo mercato di riferimento determina l’anima del tuo business e quindi il settore che andrà a rappresentare.
  3. UTILIZZABILE: nitido, ben leggibile, con formati che si prestano ad ogni supporto grafico (web, social, stampa, packaging, ecc.) sia a colori che in bianco e nero.
  4. UNICO: La parola d’ordine è originalità, per essere riconoscibili e ricordabili.
  5. CHIARO: È preferibile non inserire troppi elementi o dettagli che rischiano di confondere le idee.
  6. POSSEDERE UN PAYOFF: È importantissimo abbinare al logo un “payoff” efficace, ovvero quella piccola frase posta sotto il marchio che individua l’intera identità di una azienda. Per citarne uno “Mc Donald’s: I’m loving it”, quindi per la scelta del tuo payoff dovrà essere molto oculata, e senza frasi troppo articolate.

Articoli correlati

if(get_the_ID() == '913') { } else { ?>

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Ho letto e accettato la Privacy Policy

} ?>