panicunzatu-packaging

Packaging, ecco un’idea che fa sorridere il cliente: il caso Panicunzatu

Il “pani cunzatu” (letteralmente traducibile in “pane condito”) è una specialità della cucina povera siciliana: pane appena sfornato, condito con olio, sale e pepe. I più ghiotti possono aggiungere salumi, formaggi e verdure, inventando ricette sempre nuove. Particolarmente amato come pranzo delle scampagnate, il “pani cunzatu” è stato per molto tempo un vero e proprio rito delle passeggiate sul lungomare. Un cibo “da muretto”, dunque, che oggi chiameremmo street food: ideale per un pasto veloce ed economico, ma al tempo stesso gustoso, genuino e saziante.

Da questa intuizione è nata l’idea di due imprenditori siciliani: creare un ristorante fast-food dedicato al “pani cunzatu”, riproponendo il pane della tradizione in chiave gourmet e nel formato monoporzione. Non più una ciambella da un chilo divisa in quattro parti, dunque, ma singoli “cucciddati” (si chiamano così le ciambelle di pane) da 250 grammi.

Dall’ideazione all’apertura sono trascorsi pochi mesi. A giugno 2016 abbiamo inaugurato “Panicunzatu – Sicilian Bakery”, il primo ristorante di quella che crediamo possa presto diventare una catena in franchising.

 Noi di Reattiva abbiamo curato l’immagine e la comunicazione del brand: il logo, il packaging, la comunicazione presso il punto vendita e la campagna di apertura.
Vogliamo presentarvi proprio il progetto packaging, considerandolo una vera e propria “chicca”.
Ogni “cuccidatu” viene servito in una confezione a forma di ciambella (la forma del pane e del logo), dunque con un foro al centro. Aprendola, il cliente trova l’invito a scattarsi un “sicilian selfie”.

In ogni scatola si trovano dei fumetti diversi, con le più divertenti frasi siciliane legate al mangiare: “M’aricriai” (ho goduto); “M’addubbai” (mi sono abbuffato); “Cosi ‘llicchi” (pietanze deliziose); “Sapi bellu” (è una bontà). Il cliente, così, può farsi dei “sicilian selfie” sempre diversi e postarli sui social. La confezione invita a condividere su Instagram e Facebook con l’hashtag #PaniCunzatu.

 Il packaging diventa, in questo modo, uno strumento di marketing virale divertente e coinvolgente. Nel frattempo, il brand acquisisce popolarità e benevolenza presso il suo target.
Se anche voi desiderate trasformare il vostro packaging in uno strumento di marketing efficace, contattateci e parliamone insieme.

 

Articoli correlati

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Ho letto e accettato la Privacy Policy