Scopri chi visita il tuo sito e cosa guarda. Breve guida a Google Analytics

Immagina di avere la possibilità di conoscere con precisione assoluta chi sono le persone che visitano il tuo sito: quanti anni hanno, da dove ti cercano ma soprattutto che pagine visitano. Immagina di scoprire quali sono gli “argomenti” della tua azienda che guardano con maggior interesse e quali invece quelli che non visualizzano. Si tratta di dati preziosissimi che serviranno a correggere il tiro e a dare la direzione giusta alla scelte fatte fin ora. Se possiedi un e-commerce, ad esempio, potrai capire quali sono i tuoi prodotti di punta, se hai un sito in cui presenti la tua azienda potrai conoscere con precisione il target dei clienti più interessati e il percorso che fanno per raggiungere le pagine con le informazioni conoscendo così gli elementi di maggiore attrattività della tua impresa. Non serve la sfera di cristallo ma un semplice strumento di Google che ti insegneremo ad usare: Google Analytics.

Collegati su google.com/analytics e accedi con il tuo account Google (quello che usi per Gmail, eventualmente se non ne hai uno dovrai crearlo). L’unico “aiuto” esterno che ti servirà riguarda l’abilitazione di Google Analytics al tuo sito. Dovrai copiare il codice javascript fornito dal sistema  ed inserirlo all’interno del tuo sito. Se hai realizzato il tuo sito in WordPress potrai fare tutto da solo grazie a dei plugin gratuiti (cercali nel web), altrimenti dovrai chiedere al tuo webmaster, ci vorrà un attimo.
A questo punto cominciamo…

I TUOI VISITATORI
Puoi scoprire chi sono le persone che visitano le pagine del tuo sito e scoprire tutto di loro. Vai nel menù di sinistra e clicca su PUBBLICO. Ti apparirà una schermata come questa:

Qui potrai avere una panoramica generale. La differenza tra Visite e Visitatori unici è basata sul fatto che ogni visitatore unico può tornare più volte sul tuo sito. Le pagine viste sono le varie sezioni del sito navigate e le pagine vista per utente è una media che ti dà la misura di quanto è interessante il tuo sito. Fai attenzione anche alla Frequenza di rimbalzo, un dato che ti permette di capire qual è la percentuale di visitatori che esce subito dal sito, dalla stessa pagina di ingresso (da qui, appunto, la metafora del rimbalzo).  Dalla stessa voce di menù puoi anche vedere che età hanno i tuoi visitatori, se sono più uomini o donne, se si collegano da telefonino, tablet o pc, ecc…

LE PAGINE VISTE
Sono le sezioni del sito che vengono maggiormente lette dagli utenti. Potrai quindi capire quali sono le informazioni, i servizi o i prodotti che riscuotono maggior successo. Puoi accedere a questa sezione cliccando sulla voce COMPORTAMENTO e poi PANORAMICA dal menù di sinistra.

ACCESSO AL SITO
Dallo stesso menù alla voce ACQUISIZIONE e poi PANORAMICA potrai scoprire come gli utenti raggiungono il tuo sito. Il traffico diretto ti mostrerà la percentuale di utenti che arrivano al tuo sito perché già ti conoscono, digitando il tuo indirizzo nella barra in alto. Il traffico organico è quello che ti dà la misura di quanto sei indicizzato perché ti mostra il numero di persone che ti ha trovato dopo una ricerca su Google.
I social network ti dicono quanto sei efficace su Facebook e Twitter mentre i referral fanno riferimento a link esterni, ovvero altri siti che ti citano.

Queste sono le informazioni principali che ti servono per avere una panoramica completa. “Spulcia” tutte le sezioni e scopri tutte le potenzialità di Google Analytics.

Articoli correlati

if(get_the_ID() == '913') { } else { ?>

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Ho letto e accettato la Privacy Policy

} ?>