brand-influente

Come un brand diventa influente in 5 punti

Uno dei traguardi più importanti che può raggiungere un marchio è quello di diventare influente. Questo significa essere riconosciuto, essere ricordato, essere scelto, trasmettere dei valori, creare un forte legame con i consumatori e influenzare i comportamenti e gli stili di vita di questi ultimi. Spesso, quando si pensa ai marchi influenti si pensa inevitabilmente ai grandi brand: Coca-Cola, Barilla, Google, Facebook. È vero, questi sono i colossi dell’economia mondiale, ma anche un piccolo marchio regionale può diventare influente, anche un’azienda locale, senza il bisogno di essere una grande catena, può diventare un riferimento per il suo pubblico, per il suo target cittadino. Ogni categoria merceologica ha il suo top di marca locale. Ma come emergere sugli altri? Come diventare influenti?

La risposta c’è ed è chiara. Secondo uno studio di The Most Influential Brands è addirittura schematica. Ci sarebbero, infatti, 5 punti da soddisfare per diventare un marchio influente. Scopriamoli insieme.

1 – Fiducia
Il marchio deve mostrarsi solido e comunicare affidabilità. Solo così i consumatori sapranno di potersi fidare. La fiducia va conquistata con i fatti. Se si fanno delle promesse (ad esempio “il prezzo più basso della città” o “il più vasto assortimento”) queste devono essere mantenute e supportate con dei dati come ad esempio una pubblicità comparativa.

2 – Coinvolgimento
Un buon prodotto non farà mai il salto di qualità se il marchio a cui fa capo non coinvolge gli utenti. Un brand che coinvolge instaura un dialogo con i suoi utenti attraverso i social network, crea delle iniziative dirompenti che fanno parlare di sé (come delle attività di street marketing), punta sul valore umano e sulle persone (i dipendenti, le persone che comunicano con il cliente). Crea un mondo intorno e lo mostra.

3 – Impegno sociale
Un’azienda che vuole diventare influente nel proprio territorio di riferimento deve necessariamente avere un ruolo sociale. Sponsorizzare delle attività di valorizzazione o degli eventi locali, fare beneficienza, sostenere lo sviluppo di alcune attività cittadine sono solo alcune variabili che possono fare la differenza. Se il vostro brand sponsorizza la maratona cittadina verrà visto da migliaia di potenziali clienti e ricordato da centinaia. Se il vostro marchio si fa vanto di utilizzare materie a km zero per sostenere l’economia locale o devolve parte degli incassi di una promo a una onlus comunicherà dei valori importanti. Chiaro, no?

4 – Innovazione
Forse questo è uno dei punti più ardui da raggiungere però la capacità di far tendenza è una variabile fondamentale per emergere e diventare influenti. Non pensate in piccolo e non crediate che l’innovazione si traduca solo nell’invenzione di un nuovo prodotto o servizio. Si può innovare in tanti modi, anche con la comunicazione.

5 – Presenza
Non basta esserci, bisogna comunicarlo. Usare tutti i canali idonei e valutare tutte le possibilità che offrono delle potenzialità di sviluppo.

Pianificate tutte le attività che serviranno a potenziare “l’influenza” del vostro marchio. Migliorerete l’intero brand e otterrete tanti vantaggi su più fronti.
Scegliamo insieme la strategia giusta.

Contattaci subito!
Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

 

Articoli correlati

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato