macpc

Pensa il tuo brand come una persona con il metodo “Reattiva – Brand as a Person”

Se il vostro brand fosse una persona, come ve lo immaginereste?

L’immagine qui sopra è tratta da una celebre serie di spot di Apple: l’abbottonato e goffo secchione rappresenta il PC; il simpatico giovanotto, dinamico e intraprendente, rappresenta il Mac.

A che serve immaginare un brand come se fosse una persona? 

Un brand che esprime dei valori umani è un brand con cui le persone entrano più facilmente in empatia. Possiamo dire che il brand e le persone “risuonano”. Ovviamente ciò avviene a patto che i valori del brand siano condivisi anche dal suo pubblico.

Se il vostro brand fosse una persona sarebbe un vostro amico?

Oggi le persone non comprano semplicemente prodotti, comprano dei valori in cui si ritrovano. Voi per primi lo fate. Ma lo fareste per il vostro brand se non fosse il vostro? Partendo da questa riflessione, capiamo che affinché un brand abbia successo non bisogna semplicemente fare una bella campagna pubblicitaria, ma bisogna fare a monte un lavoro di pensiero sulla sua personalità.

“Reattiva – Brand as a Person”, il metodo per studiare la personalità del brand

Il nostro lavoro a Reattiva ci porta, quasi ogni giorno, a creare dei nuovi brand di sana pianta o a compiere dei rebranding di marche già esistenti per cui è arrivato il momento di aggiornarsi. Uno step fondamentale della nostra azione è rappresentato dallo studio di quello che noi chiamiamo “Brand Concept”, ovvero l’idea concettuale alla base del brand.
In questa fase operiamo attraverso un metodo che abbiamo chiamato “Brand as a Person”, che consiste nel descrivere un brand proprio come se fosse una persona: il suo aspetto fisico, i suoi interessi (musica, film, libri, ecc.), i suoi gusti, i suoi hobby, le sue abitudini, i suoi valori morali, la sua visione della vita e del futuro,  la sua formazione, il suo lavoro, la sua religione, i suoi legami, il suo rapporto con gli altri e persino i suoi difetti.

Provate a fare anche voi questo lavoro pensando al vostro brand. Dategli una personalità interessante e poi chiedetevi se è quella che realmente viene percepita dal mercato. Se vi serve una mano, chiamateci!

P.S. Evitate di cadere nell’errore più comune: descrivere voi stessi anziché il vostro brand.

Articoli correlati

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato

Ho letto e accettato la Privacy Policy