bif catania

L’importanza del tono di voce su Facebook: il caso BIF

Spesso quando si parla della comunicazione di un’azienda su Facebook si tende a sminuire una serie di attività che invece hanno una vastissima complessità di registri e un’infinità di variabili da considerare. Comunicare bene un brand su Facebook è molto di più che programmare dei contenuti e rispondere ai commenti. È innanzitutto dare forma e personalità a un marchio, renderlo umano e riconoscibile attraverso quello che viene definito “tono di voce”.

Nel giro di nostre conoscenze siamo in grado di individuare nettamente le persone che comunicano con noi (e quindi esprimono la loro personalità) in modo formale, informale, distaccato, caldo, professionale, rilassato, vivace e in moltissimi altri modi. Lo stesso avviene per i brand sui social, che si esprimono attraverso la scelta delle parole e delle frasi. Queste ultime, che spesso accompagnano delle immagini, dei video o delle foto, sono importanti tanto quanto il contenuto visivo.

Ma come si fa a scegliere il tono di voce giusto?

Bisogna innanzitutto analizzare il target con il quale si ha a che fare e quello a cui si vorrebbe aspirare. Se la comunità di fan che segue il brand su Facebook è composta prevalentemente da ragazzi molto giovani va benissimo utilizzare dei riferimenti pop che invece, a degli adulti, apparirebbero come semi sconosciuti o di irrilevante importanza.

È fondamentale anche ricercare la massima coerenza tra l’identità del marchio e il suo modo di esprimersi. Un brand che realizza abiti sartoriali per business man si esprimerà probabilmente in modo elegante e concreto, senza fronzoli. Non verranno utilizzate emoticon o romanticherie, verrà abolito lo slang, si ridurrà il colloquiale estremo.

Proviamo a spiegarci meglio attraverso un esempio concreto. Da qualche mese abbiamo in gestione la fan page di BIF, un’hamburgheria molto apprezzata che si trova in pieno centro. I post che abbiamo pubblicato hanno un tono di voce ironico, a volte irriverente, ma mai sarcastico. Fanno dei riferimenti alla cultura pop ma senza distaccarsi troppo dall’immaginario popolare. Delineano dei tratti caratteriali ben definiti (si, anche un marchio può averli). E così Bif appare socievole, estroverso, brillante, attento alla qualità ma non serioso. Date un’occhiata alla pagina per rendervene immediatamente conto.

Ricordate: la scelta del tono di voce giusto è il primo passo per avere successo su Facebook e rinforzare la propria identità anche offline.

Definiamo insieme il tuo tono di voce
Contattaci subito!

Reattiva
Agenzia di pubblicità e marketing a Catania e in tutta Italia. Consulenza gratuita su pubblicità, marketing, realizzazione siti web, gestione social network, creazione loghi, brochure, cataloghi, concorsi a premi.

Articoli correlati

Rispondi

* Campi obbligatori. Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato